domenica, Maggio 19, 2024

Germania: perquisite le organizzazioni islamiche filo-Hezbollah

In Germania sono state perquisite le organizzazioni islamiche filo-Hezbollah. La polizia ha fatto irruzione al Centro islamico di Amburgo, che è sospettato di agire per conto del regime iraniano.

Germania: perquisite le organizzazioni islamiche

La polizia tedesca ha condotto perquisizioni a livello nazionale i 54 luoghi in sette stati federali collegati al Centro islamico di Amburgo (IZH). Il ministero dell’Interno tedesco ha affermato che l’IZH è sospettato di agire contro l’ordine costituzionale e di sostenere l’organizzazione terroristica libanese Hezbollah. Le perquisizioni sono state effettuate per raccogliere prove sul sospetto che il centro di Amburgo e gruppi affiliati sostengano le attività di Hezbollah. Secondo quanto riferito, non sono stati effettuati arresti durante le perquisizioni.

Il ministro dell’Interno tedesco Nancy Faeser ha affermato che l’IZH è da tempo sotto sorveglianza da parte dei servizi segreti tedeschi ed è stato classificato come “islamista”. Il politico dell’SPD Andy Grote, senatore degli interni di Amburgo, ha definito i raid un “duro colpo” contro l’IZH. “Prima l’IZH scomparirà del tutto da Amburgo, meglio sarà. Oggi ci siamo avvicinati molto a questo”, ha detto Grote.

Il Centro islamico di Amburgo

I servizi segreti tedeschi ritengono che l’IZH, considerato un’estensione del regime iraniano in Germania, abbia una grande influenza su alcune moschee e associazioni, o addirittura le controlli. Una moschea gestita dall’IZH è la Moschea dell’Imam Ali ad Amburgo, conosciuta come la Moschea Blu. L’associazione di controllo è stata fondata nel 1953 da immigrati iraniani. Secondo il Ministero degli Interni, le sue attività mirano a diffondere le idee rivoluzionarie iraniane.


Leggi anche: La Germania definisce il partito AfD “estremista”

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles