Genova: due anni dalla fine del ponte Morandi

0
247
Oggi, venerdì 28 giugno, verrà completata la demolizione del Ponte Morandi.

14 agosto 2018, ore 11,36: fine del ponte Morandi di Genova, che crolla sotto l’incedere di un forte temporale estivo.

Sono passati due anni da quel tragico giorno in cui ciò che non si poteva assolutamente ritenere come possibile nel terzo millennio è accaduto.

La fine del ponte Morandi

Chi abita a Genova ha sempre visto quel viadotto troneggiare sulla val Polcevera, ha percorso le strade sottostanti guardandolo dal basso, lo ha percorso migliaia di volte.

Negli ultimi tempi, quando lo si attraversava in concomitanza con qualche veicolo pesante, sembrava quasi si muovesse.

Eppure quei continui cantieri in qualche modo rassicuravano e davano fiducia che nulla di irreparabile potesse accadere.

E poi è arrivato il 14 agosto 2018: un forte boato, una sezione del ponte di 250 metri che crolla, inghiottendo 43 persone.

La realtà era troppo forte per guardarla con occhi razionali: solo il dolore, l’incredulità e la rabbia hanno avuto il sopravvento.


Demolizione del Ponte Morandi di Genova, atto finale
Genova – Crolla Ponte Morandi sull’A10 (Video)


Le conseguenze del crollo del ponte

Da quel giorno Genova non è stata più la stessa. Ci sono state vittime innocenti il cui ricordo è incancellabile.

C’è stato anche un contraccolpo economico che la città ha subito. Aziende che hanno sofferto, altre che hanno chiuso, il porto che non riusciva a far uscire i propri carichi da Genova.

Da queste parti ci si lamenta poco, si cerca di andare avanti.

Adesso però che un nuovo ponte è stato inaugurato, a tempo di record, credo si possa parlare di un successo di una città intera, di una regione che ha stretto i denti, ma che ce l’ha fatta.

Credo che quel 14 agosto 2018 rimarrà nella memoria di tutti, ma forse qui a Genova lo si vivrà sempre come un fatto particolare.

E probabilmente anche il parco sottostante al nuovo ponte, che si sta costruendo a ricordo delle vittime del crollo, sarà sempre lì a creare un legame con chi non ce l’ha fatta.

Ricordo, dolore, ma sempre in silenzio e in raccoglimento.

Commenti