Fu Hao principessa guerriero: la vera Mulan

0
743

Sembra proprio che la scelta della Walt Disney di creare una figura femminile guerriero vissuta durante l’impero cinese sia stata proprio ispirata alla figura di Fu Hao, la prima donna guerriera della storia della Cina.

Statua della principessa guerriero Fu Hao

Ma chi era questa donna che ha vissuto in Cina ben 3000 anni fa? E perché la sua storia riecheggia ancora ai nostri tempi?

IL RITROVAMENTO DELLA TOMBA

Fu Hao, fino al 1976 anno in cui venne aperta la sua tomba per la prima volta, era a malapena conosciuta come consorte dell’imperatore Wu Ding. Il suo nome era stato trovato su alcuni pezzi d’osso di bue o gusci di tartaruga risalenti al periodo Shang, ma nulla faceva pensare a chi lei fosse stata in realtà.

La tomba della moglie dell’imperatore Wu Ding venne aperta nel 1976 vicino a Anyang, in Cina. Con grande sorpresa vennero ritrovate all’interno ben 100 armi tra cui numerose asce da guerra che probabilmente impugnò la stessa Fu Hao. Questa è la prova che lei era più di una semplice consorte imperiale ma era un vero e proprio leader militare d’alto rango.

Tra le altre cose sono stati ritrovati migliaia di oggetti ornamentali tra cui 700 pezzi di giada, 560 fermagli per capelli, 440 vasi di bronzo e altri oggetti di ceramica e avorio. 

Quella di Fu Hao era davvero una tomba imponente, una cosa inusuale nella Cina antica. Molti vasi di bronzo che sono stati ritrovati all’interno avevano inciso il suo nome, e quasi sicuramente sono stati usati per contenere le offerte fatte durante la usepoltura.

Interessante è stato il ritrovamento di questi oggetti su cui erano raffigurati draghi, fenici, elefanti tutti con un significato cosmologico dell’epoca. 

Oltre a questi oggetti è stato fatto un macabro ritrovamento, sono stati rinvenuti i resti umani di 16 schiavi probabilmente sepolti vivi insieme alla defunta Fu Hao per poterla servire dopo la morte. 

La tomba della principessa Fu Hao rinvenuta nel 1976

LA STORIA

All’epoca la dinastia Shang aveva il monopolio sulla tecnologia militare del bronzo e gli archeologi hanno trovato all’interno della tomba abbastanza prove per constatare che Fu Hao fu la prima donna generale della Cina. Le iscrizioni ritrovate definivano Fu Hao come consorte reale, altri invece come generale d’alto rango e altri ancora come vassallo feudale. 

Anche se la principessa figurava tra le sessanta mogli dell’imperatore Wu Ding, egli nutriva nei suoi confronti una notevole fiducia tanto da darle sia il comando militare, infatti risultava essere a capo di ben 13.000 soldati e di due importanti generali, Zhi e Hou Gao, sia il comando della forza religiosa, istruendola ai riti e ai sacrifici propiziatori. L’attività religiosa era molto importante all’epoca quindi si può affermare che Fu Hao aveva un’enorme potere rispetto alle altre donne.

LE BATTAGLIE E LE IMPRESE

Tra le numerose spedizioni militari della principessa si ricorda la campagna contro i Tu Fang, tribù che minacciava i territori degli Shang. I due comandanti principali erano impegnati lontano in altre spedizioni, così Fu Hao si offrì volontaria e marciò verso nord con il suo esercito per affrontare i Tu Fang. La principessa guerriera non era solo uno straordinario generale ma curava anche i feriti e risollevava il morale delle sue truppe. Gravemente sconfitti i Tu Fang non avrebbero più sfidato il potere militare degli Shang. 

Poi, senza riposare mai, condusse altre due spedizioni, una verso la tribù Qiang Fang che minacciava i territori dell’imperatore da nord- ovest e l’altra contro gli Yi Fang a sud – est e sud – ovest e anche in questo caso rientrò nella capitale Anyang vittoriosa. 

Nell’ultima spedizione lungo i territori a sud – ovest, vediamo Fu Ho impegnata contro la tribù degli Ba Fung, ma questa volta condivise il comando con il marito. E dopo questa ennesima vittoria, grazie al suo straordinario contributo, venne celebrata come leader militare più importante del paese.

Ma una volta rientrata nella capitale Anyang, la principessa guerriera si ammalò di stanchezza, e  dopo la  morte del suo unico figlio Xiao Yi, cadde in depressione e morì poco dopo.

Fu Hao

Le sue opere vennero riportate sui pezzi d’osso e gusci di tartaruga posti nella sua imponente tomba che l’imperatore fece erigere in suo onore per commemorane le azioni, il coraggio e l’abilità. Lei fu la vera Mulan d’oriente, una donna, una moglie, una madre e un generale, un personaggio straordinario divenuto ormai immortale. 

Commenti