#FootballClubFocus: Atalanta BC

0
3434

L’ATALANTA Bergamasca Calcio, detta “Dea”, fondata il 17 ottobre del 1907 da due fusioni, è la principale squadra calcistica di Bergamo, in Lombardia.

 

 

Milita nel campionato nazionale di Serie A stabilmente dalla stagione 2011-2012 (esordio stagione 1937-1938) e nel suo palmares vanta la vittoria di 6 campionati nazionali di Serie B e 1 Coppa Italia (stagione 1962-1963).

L’originale nome societario, che ha portato il club bergamasco ad essere riconosciuto come l’ABC del calcio, deriva dalla figura mitologica Atalanta, eroina figlia del re dell’Arcadia Iaso. Erroneamente viene legata la figura ad una divinità, da cui si è preso spunto per il soprannome della società nerazzurra.

I colori sociali sono il nero e l’azzurro, anche se per ironia della sorte con i due club del Derby d’Italia (Juve e Inter), inizialmente erano il bianco e il nero. Bisognerà attendere il 1920, anno di fusione con la Bergamasca, per vedere gli attuali colori e la definitiva denominazione. Verrà eliminato il colore in comune, il bianco e verranno fuse le due tinte rimanenti: il nero dalla bianconera Atalanta e l’azzurro dalla biancoazzurra Bergamasca. Inizialmente la divisa era formata da una maglia metà nera e metà azzurra con i pantaloncini neri, le strisce arriveranno alcuni anni più avanti.

Lo stemma, inizialmente circolare, è di forma ovale in sfondo nero e azzurro con il viso della Dea di profilo circondato da un cerchio recante sulla parte superiore la denominazione e nella parte inferiore l’anno di fondazione.

Lo stadio: dal 1928 l’Atalanta gioca le sue gare interne presso lo Stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, dal maggio 2017 è diventato di proprietà dello stesso club orobico. Originalmente conosciuto come Mario Brumana e Stadio Comunale è il principale impianto sportivo della provincia di Bergamo. Inaugurato il 23 dicembre del 1928, ha una struttura di tipo ovale, il terreno è in manto erboso e non è più provvisto di pista d’atletica. Ha una capienza di 21.300 posti ed ha le tribune laterali coperte.

Gemellaggi e rivalità  Per quanto riguarda l’Italia la tifoseria atalantina è gemellata con quella rossoverde della Ternana e prova simpatia per gli ultras del Cosenza. Per l’estero i neroazzurri hanno stretto un legame con la tifoseria tedesca dell’Eintracht Frankfurt. Dalla sponda delle rivalità naturalmente sono noti i contrasti regionali verso i sostenitori di Brescia e Como, ma anche di Inter e Milan; cattivi rapporti anche con tantissime altre tifoserie sparse in Italia come Genoa, Verona, Fiorentina, Perugia, le torinesi Juventus e Torino, le romane Lazio e Roma, fino ad arrivare al Napoli.