Un altro episodio di violenza a scuola. Stavolta è accaduto al istituto tecnico Sassetti Peruzzi. Lo studente è stato sospeso per 15 giorni.

Insegnare nella scuola italiana è sempre più pericoloso. Dopo i diversi episodi delle scorse settimane, un nuovo caso di violenza arriva da Firenze dove un giovane ha perso la testa quando la sua insegnante gli ha chiesto di consegnarle il telefonino. Il ragazzo ha subito avuto una reazione violenta: prima l’ha spinta e poi le ha sferrato un pugno dritto al petto. Dopo esser stata aggredita, la docente è riuscita a portare a termine la lezione ma, al suono della campanella, si è recata al Pronto Soccorso.

Lì le hanno diagnosticato una contusione toracica. E’ accaduto all’istituto tecnico Sassetti Peruzzi

Alla professoressa è stato prescritto qualche giorno di riposo mentre lo studente è stato sospeso per quindici giorni con l’obbligo di iniziare un percorso con gli psicologi che curano lo sportello di ascolto della scuola.

“Nonostante l’utenza molto

variegata e per certi versi complessa della scuola, è la prima volta che capita un episodio di violenza” spiega al Corriere Fiorentino il dirigente scolastico Osvaldo Di Cuffa che commenta stupito il comportamento dello studente: “Il ragazzo ha alcune difficoltà di relazione ma non è un bullo, non ha mai avuto prima comportamenti violenti”.

Nonostante tutto l’insegnante ha deciso di non presentare alcuna denuncia: vuole solo incontrare il ragazzo.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here