98% dei voti conteggiati in Francia. Prima la destra di Le Pen, subito dopo la lista Renaissance appoggiata da En Marche

Prenez le Pouvoir è in testa. La lista sostenuta da Le Pen sembra che abbia avuto la meglio, circa il 23,31% dei consensi. A seguire la lista Rassemblement national appoggiata da Macron con il 22,41% delle preferenze. Oltre a questi due dati se ne è registrato un altro: il boom dei verdi. La lista Europe Ecologie-Les Verts è la terza forza partitica e politica, ha ottenuto difatti il 13, 47%.

La lista dei Repubblicani, Unione di centrodestra, conquista l’8,49% mentre il partito della sinistra radicale è fermo al 6,31%. I socialisti invece raggiungono il 6,19%. In Francia per le elezioni europee ha votato il 50,4%, dunque un’affluenza piuttosto elevata e non accadeva dal lontano 1979. Il quadro derivato dal voto per il Parlamento Europeo vede l’estrema destra protagonista e difatti Le Pen ha già messo alle strette il Presidente francese. Macron, d’altro canto, è contento del risultato ottenuto dalla lista Renaissance commentandolo come un dignitoso consenso.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here