Elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre

0
496
Elezioni amministrative

La ministra dell’interno, Luciana Lamorgese ha firmato il decreto che convoca le prossime elezioni amministrative. Il voto sarà nella maggior parte dei casi il 3 e 4 ottobre e saranno 1162 i comuni italiani impegnati in questa tornata elettorale. Si voterà in 18 capoluoghi tra cui Torino, Milano, Bologna, Roma e Napoli, e in 9 comuni sciolti per infiltrazione mafiosa. Si tratta di un totale di 12.015.276 persone chiamate alla urne.

Elezioni amministrative a Roma

A Roma le liste presentate sono complessivamente 39. I quattro principali candidati al Campidoglio sono: l’uscente sindaco Virginia Raggi del M5s, l’ex ministro dem per il centrosinistra Roberto Gualtieri, Enrico Michetti per il centrodestra e Carlo Calenda di Azione.


Elezioni amministrative e vip: la strana accoppiata


Milano

A Milano il sindaco Beppe Sala, che ha al suo fianco ben otto liste e l’ex campione di ciclismo Gianni Bugno, dovrà vedersela con Luca Bernardo per il centrodestra e con la manager Layla Pavone per i 5 stelle.

Napoli

A Napoli complessivamente sono sette i candidati sindaco finora confermati: oltre a Gaetano Manfredi (Pd e M5s) e Catello Maresca (centro-destra), c’è Antonio Bassolino e Matteo Brambilla (dissidenti 5s). Non manca un aspirante primo cittadino del movimento 3V.

Bologna

Diciannove le liste presentate a Bologna, a sostegno di otto candidati. Matteo Lepore, sostenuto da Pd e 5s, schiera, oltre alla sardina Mattia Santori, la prof di Patrick Zaki Rita Monticelli. L’avversario di centrodestra è Fabio Battistini. Il candidato Andrea Tosatto è invece sostenuto da 3V.

Elezioni amministrative a Torino

A Torino le liste sono 30 a sostegno di 13 candidati sindaco, tra cui Stefano Lo Russo per il centrosinistra, Paolo Damilano per il centrodestra e Valentina Sganga per il M5s. Tra le altre, anche qui spunta la 3V per la libertà vaccinale, mentre tra i candidati consiglieri nel centrosinistra c’è il musicista Max Casacci dei Subsonica.

Le date delle elezioni amministrative

Si parte domenica 19 e lunedì 20 settembre in Valle d’Aosta. Si vota, invece, domenica 3 e lunedì 4 ottobre per le amministrative nei comuni delle regioni a statuto ordinario e nel Friuli-Venezia Giulia. Un eventuale turno di ballottaggio è previsto domenica 17 e lunedì 18 ottobre. Sempre il 3 e il 4 ottobre si svolgono le operazioni elettorali relative alle sezioni 2, 44, 73 e 78 del Comune di Lamezia Terme. Questo dopo che il Tar della Calabria ha disposto l’annullamento e la rinnovazione delle operazioni elettorali avvenute nel 2019, con conseguente annullamento della proclamazione degli eletti alla carica di sindaco e alle cariche di consiglieri comunali. Domenica 10 e lunedì 11 ottobre sono chiamati al voto gli elettori per le comunali in Sardegna e Sicilia. Un eventuale turno di ballottaggio è qui previsto domenica 24 e lunedì 25 ottobre. Lo stesso 10 ottobre si svolgono le elezioni amministrative anche in Trentino-Alto Adige, con eventuale turno di ballottaggio domenica 24 ottobre. Infine, il 3 e 4 ottobre si svolgeranno anche le suppletive della Camera nei collegi uninominali 12-Siena della XII Circoscrizione Toscana e 11-Roma-Quartiere Primavalle della XV Circoscrizione Lazio 1.

Un rinnovo a livello regionale in Calabria

La tornata elettorale servirà anche per il rinnovo della giunta regionale in Calabria che, dopo la morte di Jole Santelli, ha visto il vice Nino Spirlì prendere il posto di facente funzioni.