Divi & serie tv: Tanti auguri a Brie Larson

0
642
Brie Larson

Brie Larson, nata a Sacramento, California, nel 1989, spegne oggi 30 candeline. La giovane attrice, cantautrice, regista e produttrice statunitense vanta già una carriera di successo, condita da ruoli importanti che le hanno fatto vincere i premi più ambiti in assoluto. Tra le sue vittorie risultano infatti: un Premio Oscar (nel 2016 come “Miglior attrice” per Room), un Golden Globe (nel 2016 come “Migliore attrice in un film drammatico” per Room), un Premio BAFTA (nel 2016 come “Migliore attrice protagonista” per Room), uno Screen Actors Guild Award (nel 2016 come “Migliore attrice cinematografica” per Room), un Critics’ Choice Movie Award (nel 2016 come “Miglior attrice” per Room) e diversi altri premi “minori”, sempre vinti grazie al medesimo film, che a ragione l’ha resa celebre.

La breve carriera musicale

Oltre ad essere un’attrice, Brie è stata anche una cantautrice di generi pop rock e teen pop con all’attivo un album studio pubblicato nel 2005, Finally Out of P.E.. L’anno successivo, ormai ben avviata alla carriera di attrice, decide di abbandonare la musica per concentrarsi solo ed esclusivamente sulla recitazione.

Il cinema: L’Oscar con Room ed il personaggio di Captain Marvel

La Larson ha debuttato nei cinema ed in televisione sin da bambina, esordendo sul grande schermo a soli 10 anni nel 1999 in Special Delivery (di Kenneth A. Carlson). Uno dei primi ruoli di rilievo è stato in Hoot (Wil Shriner, 2006), e poi anche in Tanner Hall – Storia di un’amicizia (Francesca Gregorini e Tatiana von Furstenberg, 2009). Successivamente ha ottenuto ruoli più maturi nei film: Lo stravagante mondo di Greenberg (Noah Baumbach, 2010), Scott Pilgrim vs. the World (Edgar Wright, 2010), 21 Jump Street (Phil Lord e Chris Miller, 2012), The Spectacular Now (James Ponsoldt, 2012) e Don Jon (Joseph Gordon-Levitt, 2013). Nel 2013 è stata la protagonista di Short Term 12 (di Destin Daniel Cretton), per la cui interpretazione drammatica ha vinto il premio per la “Miglior interpretazione femminile” al Festival del film Locarno. Poi, sempre con ruoli primari, ha recitato in: The Gambler (Rupert Wyatt, 2014), Un disastro di ragazza (Judd Apatow, 2015) ed Un tranquillo weekend di mistero (Joe Swanberg, 2015). Il 2015 si rivela l’anno della svolta e della consacrazione definitiva per l’attrice che grazie al film Room (di Lenny Abrahamson) fa impazzire la critica, e soprattutto conquista Premio Oscar, Golden Globe, BAFTA, Screen Actors Guild Award e Critics’ Choice Award come “Migliore attrice protagonista”: un tripudio. Nel 2016 è tra i protagonisti di Free Fire (di Ben Wheatley) mentre nel 2017 lo è di Kong: Skull Island (di Jordan Vogt-Roberts), reboot della saga di King Kong. Sempre nel 2017 recita anche in Unicorn Store, pellicola in cui Brie debutta pure come regista (e produttrice), che viene reso disponibile direttamente in streaming da Netflix. Infine il 2019 si è rivelato un altro anno d’oro per la Larson, in quanto, una volta scelta come interprete della prima supereroina protagonista di una pellicola stand-alone del Marvel Cinematic Universe vestendo il ruolo di Carol Danvers (la sesta Captain Marvel), recita prima con grande successo nell’omonimo Captain Marvel (di Anna Boden e Ryan Fleck), e poi nel film record d’incassi Avengers: Endgame (di Anthony e Joe Russo). Il sequel del film sulla supereroina è attualmente in fase di sviluppo. Il 25 dicembre Brie sarà nella sale statunitensi con Il diritto di opporsi (di Destin Daniel Cretton) e già ci sono almeno altri quattro futuri progetti (tra cinema e tv) in cui l’attrice è coinvolta come protagonista.

Le serie televisive: Raising Dad e United States of Tara

La carriera televisiva di Brie è iniziata nel 1998 con una serie di apparizioni in serie televisive, poi, tra il 2001 ed il 2002 è tra i protagonisti della serie Raising Dad, in cui recita per 22 episodi. Dal 2009 al 2011 è stata tra gli attori principali delle 3 stagioni (per 36 episodi) della serie United States of Tara in cui ha interpretato il ruolo di Kate Gregson. In seguito è apparsa come guest star in qualche altro show televisivo.

Buon compleanno Brie!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here