martedì, Aprile 23, 2024

Disabilità invisibili: l’ombra nel mondo dell’apparenza

Talvolta, la vita appare talmente complessa da non riuscire a capacitarsene. Non è così infrequente ritrovarsi nella situazione di voler scovare una via di fuga. E, quando questa non è avvistabile, si tenta di nascondersi. Come se, chiudendo gli occhi, il buio che avvertiamo possa ricoprire anche la nostra persona. Tuttavia, in certi casi, anche l’invisibilità comporta alcuni lati oscuri. A tal proposito, oggi parliamo delle disabilità invisibili.

Che cosa sono le disabilità invisibili?

Il termine disabilità, nell’immaginario comune, scaturisce una serie di caratteristiche. Proviamo a immaginarci un soggetto disabile. Nella maggior parte delle menti, si presenterà un individuo visibilmente affetto da una qualche patologia e\o trauma pregresso. Di certo, non si tratta di un’immagine falsata. Spesso le persone disabili le riconosciamo a colpo d’occhio. Ciò nonostante, non sempre è così. Esistono, infatti, situazioni di malattia non visibili esteriormente. Talvolta temporaneamente, in altri casi in maniera permanente. In fin dei conti, capita sovente di venire a conoscenza di una patologia solo quando la persona che ne è affetta ce lo confida. Basti pensare a tutte quelle disfunzioni che non comportano una menomazione o una qualche modifica fisicamente visibile.


Disabilità e discriminazioni: per le donne è più doloroso


Il dramma di risultare invisibili

Chi ha guardato o letto almeno una volta “Harry Potter e la pietra filosofale”, sicuramente, si ricorderà del mantello dell”invisibilità. Dono ricevuto da Harry durante il primo Natale trascorso ad Hogwarts. Insieme al regalo, Harry trova un biglietto anonimo, sul quale appare la scritta “fanne buon uso”. All’inizio, il giovane mago non comprende il senso e l’utilità del mantello e della raccomandazione che esso porta con sé. Ben presto, però, se ne renderà conto. E prenderanno vita una serie d’eventi nei quali l’invisibilità sarà al centro della scena. Grazie a questo potere, Harry Potter smaschererà realtà che non avrebbe mai scoperto da persona visibile. Realtà interessanti e misteriose, ma anche realtà scomode e tragiche. Egli capisce che esplorare il mondo in sordina ha peculiarità tanto enigmatiche quanto pericolose. Per quanto la saga di Harry Potter faccia parte del genere fantasy, ci riporta comunque a situazioni pressoché realistiche.

Vivere con una disabilità invisibile significa dover fare i conti con una società che “se non vede non ci crede”. E ciò si rispecchia su molteplici punti di vista. Ad esempio, non sempre si va incontro al riconoscimento di un’invalidità, anche nei casi di soggetti in seria difficoltà lavorativa. A dire il vero, però, gli ostacoli non risiedono solo nella burocrazia. Piuttosto, sono riscontrabili nella quotidianità. Purtroppo, non è sempre così facile trovare conforto nelle persone che si amano. L’immagine della disabilità è talmente unidirezionale che, anche se bonariamente, si viene trattatə con sufficienza. Ed ecco che si liquidano le preoccupazioni con un “c’è di peggio” o un “tanto non si vede niente”. Senza rendersi conto di quanto queste frasi facciano male.

Io ascolto, tu ascolti, noi comprendiamo

Restare accanto di una persona con una o più disabilità invisibili può risultare logorante. Soprattutto se non si è abituatə ad avere a che fare con difficoltà fisiche più o meno importanti. Eppure, la via potrebbe essere più raggiungibile di quanto sembra. La parola chiave risiede nel verbo ascoltare. Ascoltare attivamente, con la mente e col cuore. Cercare di comprendere le difficoltà, dando loro il giusto peso e senza sminuirle. Il che, comunque, non significa agire con o per compassione. I soggetti disabili non vogliono essere compatiti, ma compresi. Riconosciuti nel loro reale stato psicofisico, senza essere scherniti di fronte a una società che punta sempre e solo a un’apparente perfezione. In fondo, il mondo è composto da mattoncini. Alcuni piccoli, alcuni più grandi. Tutti insostituibili, tutti fondamentali.



Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles