Decreto Milleproroghe: quali sono le novità in arrivo?

0
308

Decreto Milleproroghe: tantissime le novità introdotte dalla Camera, ma iter di conversione non è terminato. Infatti, il prossimo passaggio è al Senato, che dovrà rileggere il testo e approvarlo definitivamente entro il primo marzo. Vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta.

Decreto Milleproroghe: le novità?

Il decreto Milleproroghe, lo ricordiamo, è nato come strumento eccezionale per risolvere disposizioni urgenti entro la fine dell’anno in corso. Si occupa di posticipare l’entrata in vigore di alcune disposizioni normative oppure di prorogare l’efficacia di leggi altrimenti in scadenza.


Il fuoco dei Draghi brucia i partiti sui sottosegretari


Blocco degli sfratti

Il nuovo testo prevede il blocco degli sfratti, ma attenzione, con dei paletti. La sospensione dell’esecuzione dei provvedimenti di “rilascio degli immobili anche ad uso non abitativo” è prorogata fino al 30 giugno 2021, con i seguenti limiti: la sospensione riguarda i cosiddetti “sfratti per morosità”, sfratti relativi a immobili pignorati abitati dal debitore esecutato e dai suoi familiari e degli sfratti aventi come oggetto l’abitazione principale del debitore.

Cassa integrazione Covid e rapporti di lavoro

Alcune novità in arrivo anche per la Cassa integrazione Covid. Le aziende che necessitano di nuove settimane, hanno un mese in più di tempo per fare domanda all’Inps. Il termine ultimo è fissato per il 31 marzo. Ma non solo, scadono a fine marzo anche i termini per la trasmissione dei dati necessari al fine di pagamento e saldo. Scaduto lo scorso 31 dicembre.

Cig ordinaria

L’odierna Manovra, in tema di cassa integrazione, ha autorizzato altre 12 settimane da sfruttare fra il primo gennaio e il 31 marzo 2021, in ipotesi di Cassa Integrazione Guadagni ordinaria. Mentre dal primo gennaio al 30 giugno per quanto riguarda l’assegno ordinario o la cassa integrazione in deroga. Le aziende devono fare domanda entro la fine del mese posteriore a quello della sospensione o diminuzione dell’orario di lavoro.

Bonus Vacanza

Un’ulteriore proroga finalizzata al supporto dei cittadini e delle famiglie: il bonus vacanze. La richiesta e gestita attraverso l’app IO. L’ agevolazione, introdotta in origine dal Decreto Rilancio 2020, è stata prorogata di ulteriori 6 mesi. Quindi il bonus sarà valido fino a fine anno.

Esonero Imu e Tari per il settore turistico

Una piccola boccata di ossigeno dovrebbe arrivare per le imprese operanti nel settore turistico. Tra le varie proposte di modifica c’è anche l’estensione dell’esonero dell’Imu per le imprese del turismo. La recente Manovra dispone, per ora, il non versamento della prima rata. Il Decreto Milleproroghe estenderebbe l’esonero per l’intera annualità. Analoghe considerazioni potrebbero riguardare la proposta di cancellazione della Tari.

Università

Ci sono novità anche per chi frequenta l’Università: l’anno accademico 2019/2020 è stato prorogato fino al 15 giugno, al fine di da dare più tempo agli studenti per discutere le tesi di laurea e sostenere l’esame finale, senza doversi iscrivere un’altra volta.

Pubblica Amministrazione

Tra i vari emendamenti, è stata introdotta la modifica per permettere alla platea dei precari della Pubblica Amministrazione di potersi stabilizzarsi. Requisiti: almeno tre anni di contratto di lavoro (anche non continuativi) negli ultimi otto, entro il prossimo 31 dicembre 2021. Questa scelta è stata studiata affinché i precari della PA possano partecipare ai concorsi pubblici con posti riservati al 50%.

Commenti