Da Trump alla Corte Suprema: cosa pensano gli americani?

0
340
Da Trump alla Corte Suprema

Da Trump alla Corte Suprema, vediamo cosa ne pensano gli americani. Un recente sondaggio ha rivelato che gli americani pensano che Trump e Biden hanno la stessa possibilità di aggiudicarsi la Casa Bianca nel 2024. Inoltre mostra che la maggioranza degli americani pensa che la Corte Suprema basi le proprie decisioni più sulle opinioni politiche dei giudici che sulla Costituzione e sulla legge. Infine, il sondaggio mostra che più della metà degli americani afferma che la democrazia è gravemente minacciata.

Da Trump alla Corte Suprema: cosa rivelano i sondaggi?

Grinell College ha pubblicato un nuovo sondaggio nazionale su diverse questioni, da Trump alla Corte Suprema. Il primo sondaggio rivela che il presidente Biden e l’ex presidente Trump sono appaiati in un potenziale testa a testa nelle presidenziali del 2024. Biden e Trump hanno infatti ottenuto ciascuno il sostegno del 40% dei probabili elettori intervistati. Il sondaggio rivela anche che il 14% ha dichiarato che voterebbe per “qualcun altro”. Un altro 1% ha dichiarato che non avrebbe votato e il 4% ha affermato di non essere sicuro. Entrambi i candidati hanno raccolto il sostegno dei propri partiti, con Biden che ha ottenuto il consenso l’87% dei democratici e Trump l’80% dei repubblicani. 

Le opinioni sulla Corte Suprema

Un altro sondaggio mostra che un’ampia maggioranza di americani, oltre il 60%, crede che la Corte Suprema basi le proprie decisioni più sulle opinioni politiche dei giudici che sulla Costituzione e sulla legge. I nuovi dati, provenienti dalla società di sondaggi Selzer, sembrano riflettere la crescente delusione per la Corte Suprema a maggioranza conservatrice. Il sondaggio ha rivelato anche che un’ampia maggioranza preferirebbe anche che i giudici fossero limitati a un mandato di 15 anni invece di ricoprire incarichi a vita.

Il sondaggio mostra che tra gli elettori di Biden, il 67% ha affermato che le decisioni della corte si basano più sulle opinioni politiche dei suoi membri che sulla legge, rispetto al 58% degli elettori di Trump. Sulla questione dei limiti di mandato, il 74% degli elettori di Biden ha sostenuto l’idea, così come il 54% degli elettori di Trump. Gli indipendenti hanno opinioni in qualche modo simili. Il l 63% ha affermato che la corte ha emesso sentenze basate più sulla politica che sulla legge. Il 67% ha invece detto che preferisce limiti di mandato di 15 anni al mandato a vita per i giudici.

Le preoccupazioni per la democrazia americana

Un ultimo sondaggio mostra che più della metà degli americani afferma che la democrazia della nazione è gravemente minacciata. Inoltre più di un terzo afferma di non credere che i voti espressi nelle elezioni di midterm del 2022 saranno contati con precisione. Il sondaggio rivela che gli elettori di Trump sono più propensi a preoccuparsi del futuro della democrazia.  Il sondaggio ha mostrato che il 52% degli adulti, il 55% dei probabili elettori, i due terzi dei sedicenti conservatori e un enorme 76% dei sostenitori di Trump hanno affermato che la democrazia americana è gravemente minacciata.

La preoccupazione per la salute della democrazia americana attraversa le linee di partito, geografiche e socio-economiche. Circa quattro su dieci sostenitori del presidente Biden e poco più di un terzo degli elettori democratici hanno detto di essere preoccupati per la democrazia. Gli elettori più anziani hanno maggiori probabilità di vedere una grave minaccia per la democrazia americana rispetto agli elettori più giovani, e quelli nelle aree rurali hanno maggiori probabilità di descrivere una grave minaccia rispetto a quelli nelle aree urbane o suburbane.

Gli elettori hanno poca fiducia nel conteggio dei voti

Solo il 30% degli elettori afferma di essere molto fiducioso che i voti espressi nelle elezioni di midterm del 2022 verranno conteggiati come previsto dagli elettori. Il 38% afferma di non essere troppo sicuro o per niente sicuro che i voti verranno conteggiati correttamente. Tale numero che sale alle stelle fino a quasi i due terzi degli elettori repubblicani. Tra i sostenitori di Biden, l’89% ha dichiarato di essere molto o in qualche modo fiducioso che i voti nelle elezioni del prossimo anno saranno contati correttamente.

Complessivamente, nove americani su dieci affermano che è molto o abbastanza importante che gli USA rimangano una democrazia. Tra questi il 96% dei sostenitori di Biden e il 94% dei sostenitori di Trump. Ma pochi americani ripongono una quantità significativa di fiducia nel governo federale: solo il 7% degli elettori ha affermato di avere un alto grado di fiducia nel governo federale di Washington DC, incluso solo il 14% dei democratici, nonostante il fatto che il loro partito controlli la Casa Bianca e le due camere del Congresso.


Leggi anche: La democrazia americana è sotto attacco (sondaggio CNN)