All’Ezio Scida si è disputata la gara tra Crotone e Sassuolo, partita scarna di occasioni e nelle poche chance avute, gli attaccanti di entrambe le squadre non hanno saputo sfruttare le occasioni create, facendo finire così una gara non molto divertente sul risultato di 0-0.

https://www.youtube.com/watch?v=ix4TE1L4DQU

PRIMO TEMPO – La partita inizia su ritmi bassi, ma al 15° la prima occasione capita sui piedi di Falcinelli, ex di giornata, che dopo aver recuperato palla sulla trequarti incrocia troppo con il destro e il tiro esce di poco a lato del palo.

Il Crotone prende forza e due minuti più tardi riesce a creare un’altra nitida occasione da gol, questa volta Rosi da calcio d’angolo non riesce a trovare la rete a porta vuota.

Al 22° il Sassuolo cerca di reagire, azione di Matri che su un retropassaggio corto di Ferrari si ritrova a tu per tu con Cordaz ma al momento del tiro viene disturbato dall’estermo difensore.

Al 36° altra occasione per i neroverdi, ottimo cross di Berardi per Politano che non riesce ad indirizzare bene e Cordaz senza problemi blocca.

Il primo tempo finisce in pareggio, senza particolari sussulti, con un Sassuolo timido e poco intraprendete che lascia per la maggior parte del tempo il pallino del gioco nelle mani del Crotone.

SECONDO TEMPO – All’inizio della ripresa le squadre rientrano in campo senza cambiamenti nelle formazioni iniziali e la gara continua a svolgersi su continui cambiamenti di fronte.

Al 55° cross di Politano per Berardi che arriva sulla palla ma non riesce a dare forza e angolazione alla sfera, ancora una facile presa per Cordaz.

Poco più tardi Nicola apporta il primo cambio alla formazione, fuori Simy dentro Trotta, che si rende subito pericoloso con un destro al limite, ma la conclusione è centrale e Consigli blocca senza difficoltà.

Al 64° Di Francesco risponde togliendo Missiroli per l’innesto nel centrocampo di Aquilani; la partita non prende mai il volo e le due formazioni non riescono a sbloccarla.
Al 70° Rohden prova a dare un sussulto alla propria squadra, con un tiro da fuori area che finisce alto non di molto sopra la traversa; poco dopo lo stesso Rohden lascia il posto per Acosty, cambio offensivo per Nicola che tenta di accaparrarsi la vittoria, dalla sua parte il tecnico neroverde fa uscire Berardi per Ragusa.

Al 78° il Crotone crea l’occasione più importante della partita, retropassaggio di Falcinelli in zona d’attacco per Trotta che sul tiro colpisce Acerbi, deviazione insidiosa che sfiora la rete; sullo svolgimento dell’azione da calcio d’angolo Ferrari colpisce il palo a Consigli ormai battuto.

Di Francesco tenta di dare l’ultima scossa ai suoi uomini, con l’innesto di Iemmello per Matri, ma i risultati delle sostituzioni non arrivano. Ultimo sussulto della partita arriva da parte di Duncan che incrocia troppo la conclusione, facendo finire la partita in pareggio con il risultato di 0-0.

Partita sempre su ritmi bassi, che non ha prodotto molte occasioni, chance sprecata per entrambe le squadre, il Crotone con la vittoria poteva superare il Palermo terzultimo vista la sconfitta dei rosanero contro il Torino, mentre per Di Francesco, non contento a fine gara della prestazione dei suoi ragazzi, ottiene un punto non molto significante in zona classifica che raffigura la stagione dei neroverdi quest’anno.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here