lunedì, Giugno 24, 2024

CRESCONO LE EMISSIONI PRO CAPITE DI CARBONE NEL G20: RICERCA

Le emissioni di carbone pro capite del G20 continuano ad aumentare nonostante gli impegni per il clima e gli sforzi di transizione di alcuni membri del gruppo di grandi economie, secondo una nuova ricerca pubblicata martedì. Il gruppo, i cui leader si riuniscono a Nuova Delhi questo fine settimana, rappresenta l’80% delle emissioni globali del settore energetico, ma nei colloqui di luglio non è riuscito a concordare che le emissioni globali dovrebbero raggiungere il picco entro il 2025 o a incrementare in modo massiccio l’uso delle energie rinnovabili.

Dodici membri del G20, tra cui Gran Bretagna, Germania e Stati Uniti, sono riusciti a diminuire significativamente le emissioni pro capite, ma altri Paesi, tra cui l’India, l’Indonesia e la Cina, ospiti del G20, hanno visto aumentare le loro emissioni. L’Indonesia, che l’anno scorso ha ricevuto un impegno di 20 miliardi di dollari dalle nazioni ricche per disintossicarsi dal carbone, ha visto le sue emissioni pro capite da questo combustibile aumentare del 56% rispetto al 2015.

“La Cina e l’India sono spesso accusate di essere i grandi inquinatori mondiali di energia da carbone”, ha dichiarato Dave Jones, responsabile degli approfondimenti globali di Ember. “Ma se si tiene conto della popolazione, la Corea del Sud e l’Australia sono stati i peggiori inquinatori ancora nel 2022”.Gli aumenti arrivano nonostante gli avvertimenti persistenti che sono necessari tagli profondi alle emissioni di combustibili fossili per mantenere il pianeta vivibile.Le centrali elettriche a carbone che non utilizzano la tecnologia di cattura del carbonio devono diminuire del 70-90% entro otto anni, secondo il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico.

Ma molti membri del G20 non hanno ancora svelato strategie complete di riduzione del carbone, ha osservato Ember. “La crescita dell’energia eolica e solare sta contribuendo a ridurre le emissioni pro capite di energia da carbone in molti Paesi, ma non è ancora sufficiente per tenere il passo con l’aumento della domanda di elettricità nella maggior parte dei Paesi emergenti”, ha avvertito il rapporto. Il gruppo ha invitato i membri del G20 a concordare questo fine settimana di triplicare le energie rinnovabili entro il 2030 e di offrire politiche chiare sull’eliminazione graduale dell’energia da carbone.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles