sabato, Aprile 13, 2024

Corea del Nord: Pyongyang lancia otto missili

La Corea del Nord ha lanciato otto missili balistici dall’area di Sunan di Pyongyang. Ciò è avvenuto il giorno successivo al termine delle esercitazioni navali sudcoreane e statunitensi. Per Seul e Washington questo round di test, il diciottesimo nel 2022, non sembra segnare l’arrivo di una nuova tecnologia, quanto piuttosto una dimostrazione di forza.

Corea del Nord: un nuovo test missilistico dall’area di Pyongyang?

Pyongyang ha testato otto missili balistici a corto raggio al largo della costa orientale della Corea del Nord. I missili sono partiti dall’area di Sunan, e si stima abbiano volato ad altitudini comprese tra i 25 e i 90 chilometri. Questo test avviene a un solo giorno di distanza dalla conclusione delle esercitazioni navali di Stati Uniti e Corea del Sud nel Mar delle Filippine. Questo lancio segna l’ennesimo test missilistico della Corea del Nord: nel solo 2022, Pyongyang avrebbe effettuato ben diciotto round di test. I round hanno anche incluso le prime dimostrazioni di missili balistici intercontinentali nel giro di quasi un lustro.

Il responso di Seul: convocato Consiglio di sicurezza nazionale

Non si è fatto attendere un responso da parte di Seul e Washington all’ultimo lancio. Yoon Suk-yeol, presidente della Corea del Sud, ha infatti convocato una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale. Tra le sue richieste anche quella di espandere la deterrenza nei confronti di Seul e degli USA, oltre che del “continuo rafforzamento della posizione di difesa unita”. Le prime conclusioni tratte dall’esito della riunione del Consiglio definiscono l’ultimo test la “sfida” della Corea del Nord a causa della prontezza della nuova amministrazione sudcoreana.

USA: i lanci della Corea del Nord sono una dimostrazione di forza di Pyongyang

Il comando indo-pacifico USA ha rilasciato una dichiarazione nella quale afferma che i molteplici lanci di missili balistici evidenziano un impatto destabilizzante del programma nordcoreano di armi illecite. Tuttavia, sostiene non si tratti di un evento rappresentante una minaccia immediata. Si sostiene infatti si trattassi di una dimostrazione di forza verso i paesi avversari piuttosto che il test di una nuova tecnologia, nonostante sembri essere il maggiore test singolo mai condotto dalla Corea del Nord.

Giappone: atto intollerabile

Anche il Giappone ha parlato in merito dell’ultimo lancio da parte di Pyongyang. Il ministro della difesa nipponico Nobuo Kishi ha affermato che tale atto “non può essere tollerato”. Kishi sostiene anche che almeno un missile degli otto avrebbe potuto essere facilmente manovrato per eludere le difese missilistiche, in quanto aveva una traiettoria variabile.


Leggi anche: La Corea del Nord lancia 3 missili, incluso un missile balistico intercontinentale

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles