Beach and Swim 2022: i nuovi costumi Zara

Zara presenta la nuova collezione di costumi e accessori estivi Beach and Swim 2022. Cara Taylor protagonista della campagna di lancio.

0
331
Beach and Swim Zara
Cara Taylor per Beach and Swim 2022 di Zara (screenshot Instagram)

Zara ha presentato la nuova collezione estiva Beach and Swim 2022 tramite la campagna promozionale Touch of Sun. La modella statunitense Cara Taylor è al centro del servizio fotografico nel quale sfoggia costumi monocromatici. I colori di riferimento sono il nero, il bianco e il marrone. Immortalata in ambienti aperti e soleggiati, la top-model mette in evidenza silhouette eleganti e femminili.

Zara: costumi e accessori di Beach and Swim 2022

La campagna di lancio di Beach and Swim 2022 di Zara comprende una fotografiia nella quale Cara Taylor indossa un costume da bagno monospalla color crema chiaro. In un’altra immagine, la modella 21enne mostra invece un bikini a vita alta con finiture a contrasto. Gli accessori della nuova collezione del brand spagnolo comprendono biancheria a righe oppure fantasie a bolle. Gli asciugamani drappeggiati e un cappello tipico per ripararsi dal sole completano la linea. Ricordiamo che Cara Taylor è già stata testimonial di Zara per un’altra collezione di moda.

Winnie Harlow veste la collezione Puma Estate 2022

Zara: stop ai resi gratuiti online nel Regno Unito

Svolta all’insegna della sostenibilità per Zara. L’azienda ha infatti comunicato che nel Regno Unito non saranno più disponibili i resi gratuiti online. Un piccolo passo alla lotta contro gli sprechi nel mondo dell’abbigliamento. Il brand iberico introdurrà una commissione pari a 1,95 sterline per tutti coloro che vorranno rendere indietro un capo acquistato sul web. Questa novità non riguarderà i prodotti comprati nei negozi fisici. Zara vuole lanciare un messaggio importante: ridurre il consumo sfrenato di abiti online, un settore nel quale in questi anni si è registrato un preoccupante incremento dei resi. Questa pratica, infatti, si sta rivelando particolarmente dannosa per l’ambiente. Con l’introduzione dei resi a pagamento, si cerca di sensibilizzare quei consumatori che hanno dei comportamenti che sono ancora poco ecologici e sostenibili. Vedremo se nei prossimi mesi l’iniziativa verrà estesa anche ad altri Paesi.