mercoledì, Febbraio 28, 2024

Booking.com annuncia il nuovo pianificatore di viaggi AI

Una delle principali piattaforme di viaggi online, Booking.com, spera di rendere più facile il vostro prossimo viaggio con l’aiuto dell’intelligenza artificiale.

Annunciato oggi (27 giugno), il nuovo pianificatore di viaggio AI del sito di prenotazioni mira ad aiutarvi a individuare le destinazioni e gli alloggi in modo conversazionale.

“Proprio come se si iniziasse a parlare della pianificazione di un viaggio con il proprio partner o con gli amici”, afferma Rob Francis, CTO di Booking.com.

In definitiva, potrebbe fornire gli stessi servizi e vantaggi di un agente di viaggio umano, ha dichiarato Glenn Fogel, CEO di Booking.com, a Euronews Travel in occasione del Destination Europe Summit di ETC.

Alimentato in parte da ChatGPT di OpenAI, lo strumento sarà lanciato in modalità beta a una selezione di viaggiatori statunitensi sull’app di Booking.com il 28 giugno.

L’AI Trip Planner di Booking.com renderà la vita più facile ai viaggiatori?

Booking.com afferma che l’AI Trip Planner può essere utilizzato per trarre ispirazione, pianificare il viaggio e persino creare itinerari giornalieri.

Potrete parlare con l’intelligenza artificiale “in modo molto naturale e umano”, dice Rob. Una volta spiegato ciò che state cercando in termini ampi o specifici – che si tratti di un romantico hotel sulla spiaggia o di un appartamento con aria condizionata vicino al vostro ristorante preferito – l’intelligenza artificiale affinerà la vostra ricerca, trovando il soggiorno migliore per le vostre esigenze.

Lo strumento utilizza ChatGPT, un popolare chatbot sviluppato da OpenAI. Gli utenti gli pongono delle domande e lui utilizza masse e masse di dati per dare una risposta unica e altamente personalizzata. Anche se non “pensa” come un essere umano, è la cosa più simile che sia stata sviluppata finora.

Poiché i risultati sono integrati in Booking.com, potrete anche vedere i prezzi e prenotare il vostro soggiorno con un semplice tocco di pulsante.

L’AI per la pianificazione dei viaggi potrebbe svilupparsi ulteriormente in futuro?

“Non sarebbe meraviglioso se [i viaggi] fossero tutti senza soluzione di continuità e senza attriti?”, afferma Glenn.

In futuro, egli prevede che l’intelligenza artificiale non solo aiuterà i viaggiatori a “risolvere istantaneamente” le loro prenotazioni in caso di modifiche e cancellazioni, ma “vedrà il problema prima che il viaggiatore lo veda… e suggerirà come risolverlo”.

Combinando viaggi, alloggi e altre prenotazioni sotto un unico pagamento, i bot potrebbero risolvere più problemi contemporaneamente. Ad esempio, se un volo fosse in ritardo, il prelievo dall’aeroporto verrebbe automaticamente modificato e l’hotel verrebbe informato, senza che il viaggiatore debba fare nulla.

“Questo è il futuro”, afferma Glenn.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles