Bologna – Napoli 0-3 risultato che va molto stretto ai rossoblù

0
396
Dries Mertens of Napoli jubilates after scoring the 2-0 goal during the italian serie A soccer match Bologna Fc vs Napoli at "Dall'Ara" stadium in Bologna, Italy, September 10 2017. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Al Renato Dall’Ara di Bologna va in scena il posticipo della 3’ giornata del campionato italiano di Serie A, si affrontano Bologna e Napoli. Padroni di casa che vogliono riscattare l’umiliazione subita un anno fa per 7-1 davanti al proprio pubblico, mentre gli azzurri di Sarri in caso di vittoria hanno l’occasione per rimanere in testa con Juventus ed Inter.

PRIMO TEMPO: da segnalare il vergognoso comportamento di un tifoso del Napoli che mentre si osservava un minuto di silenzio ha urlato “forza Napoli”. Emiliani che in occasione della partita presentano la maglia nuova da trasferta. Bologna che parte davvero forte e si dimostra in grado di arginare il tridente offensivo del Napoli. Il protagonista è Simone Verdi, l’attaccante rossoblù si rende pericoloso con un diagonale di mancino che beffa Reina ma termina di pochi centimetri a lato, poi con una punizione velenosa dal limite dell’area impegna il portiere spagnolo che respinge sulla traversa. Con Hamsik in ombra, marcato stretto da Poli, è Mertens che prova a pungere, ma il centrale svedese Helander lo ferma con le cattive, finendo sul taccuino di Giacomelli come primo ammonito del match. Poco più tardi il Bologna segna con Masina, gol che però viene annullato giustamente per fuorigioco. Primo tempo che termina con un tiro innocuo di Insigne che però non impensierisce Mirante.

SECONDO TEMPO: ripresa che inizia ancora una volta con il Bologna pericoloso. È sempre Verdi che illumina le azioni dei rossoblù, sprecate poi da Mattia Destro. Alla prima vera azione pericolosa è però il Napoli a passare in vantaggio. Minuto 66’, Insigne rientra sul destro e crossa benissimo sul secondo palo per l’inserimento di Callejon che di testa batte Mirante. Ingenuità di Masina che manca l’impatto col pallone facendosi sgusciare da dietro l’attaccante spagnolo. Mentalmente il Bologna crolla e non riesce più a ripartire, prende il sopravvento la squadra di Sarri che ne approfitta per siglare il 2-0. Questa volta è Pulgar a compiere un errore grossolano, tentando di smarcare Mertens al limite della propria area di rigore. Il belga ringrazia e segna. La terza rete la sigla Zielinski.

Sulla carta Napoli nettamente superiore al Bologna. Partenopei che però hanno faticato molto a sbloccare la partita, ci sono voluti due errori dei rossoblù. Hamsik in ombra, ma Mertens è una certezza, sempre decisivo. Nel Bologna da segnalare l’ottima prestazione di Poli e Rodrigo Palacio, l’attaccante arrivato dall’Inter ha corso per 77 minuti al servizio della squadra, sia in fase offensiva che in fase difensiva.

BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante; Krafth, Maietta (58’ De Maio), Helander, Masina; Pulgar, Poli; Verdi, Palacio (77’ Petkovic), Di Francesco; Destro (73’ Krejci).

Allenatore: Donadoni

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches (43’ Albiol), Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho (77’ Diawara), Hamsik (62’ Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne.

Allenatore: Sarri

ARBITRO: Giacomelli

MARCATORI: 66’ Callejon, 83’ Mertens, 88’ Zielinski.

Commenti