Atalanta-Bologna 3-2. Anticipo della 33 giornata di serie A

0
984

Atalanta e Bologna si sono sfidate nell’anticipo delle 18.00 della 33 giornata di serie A allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. Vista la lotta per l’Europa, la squadra di casa non può permettersi passi falsi, dopotutto la Lazio è a solo 1 punto in più e se non si vuole smettere di sognare, la vittoria è l’unica via. Gli uomini di Donadoni invece hanno come obiettivo migliorare i 42 punti della stagione precedente, se però vogliono riuscirci, in questo finale di campionato devono cambiare rotta.

PRIMO TEMPO: Dai primi minuti si capisce chi delle due squadre è più vogliosa di vincere. Bastano 3 minuti all’Atalanta per passare in vantaggio, Conti viene pescato molto bene (in fuorigioco) da Gomez e infila la palla sotto le gambe di Da Costa. Passano altri dieci minuti e Freuler finalizza con il secondo gol un’azione dove la difesa del Bologna non si può definire tale. Petagna sulla destra entra in area indisturbato, dovrebbe contrastarlo Masina ma il terzino passeggia per il campo, e mette la palla al centro per l’inserimento del solissimo Freuler. Fortunatamente la partita si riapre subito, ed al 16’ Destro arriva per primo su una conclusione di Di Francesco correggendola in rete. L’ultima occasione clamorosa capita a Caldara, il centrale di difesa impatta il pallone di testa che esce sfiorando il palo.

SECONDO TEMPO: La ripresa parte meglio per il Bologna, e mentre l’Atalanta rifiata ne approfitta per pareggiare i conti con Di Francesco, certamente il migliore oggi degli Emiliani. Il numero 14 rossoblu riceve palla da Dzemaili, si libera molto bene in area di rigore avversaria e di sinistro batte Berisha alla sua destra. Uomini di Donadoni che invece di chiudere il match tornano in svantaggio per mano di Caldara, il giovane difensore dell’Atalanta è più svelto del suo esperto marcatore Gastaldello e dagli sviluppi di un calcio d’angolo fa 3-2. Rossoblu che incassano ma non si fanno intimorire, entrati in campo nella ripresa con un altro spirito, si buttano alla caccia del pareggio sciupando però occasioni interessanti. Da segnalare un tiro da fuori area di Di Francesco che impegna Berisha e anche una conclusione di Destro che a tu per tu con il portiere atalantino si fa respingere il tiro e mentre la palla si dirige lenta verso la rete interviene Spinazzola che spegne ogni speranza dei tifosi ospiti di pareggiare.

Bologna che se avesse giocato con la stessa intensità con cui ha giocato il secondo tempo probabilmente avrebbe ottenuto di più. Atalanta che ha raggiunto un equilibrio tra gioco e coesione di squadra davvero invidiabile, il loro quarto posto è più che meritato.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha, Toloi (63’ D’Alessandro), Caldara, Masiello, Conti, Kessiè (67′ Cristante), Freuler, Spinazzola, Kurtic, Petagna (72’ Grassi), Gomez.

Allenatore: Gasperini

Bologna (4-3-3): Da Costa, Mbaye (72′ Krafth), Maietta, Gastaldello, Masina, Dzemaili, Viviani (83’ Petkovic), Taider, Di Francesco, Destro, Krejci (78’ Okwonkwo).

Allenatore: Donadoni

Marcatori: 3′ Conti, 14′ Freuler, 16′ Destro, 61’ Di Francesco, 75’ Caldara.

Ammoniti: Caldara, Masiello, Dzemaili, Mbaye, Gastaldello.