domenica, Maggio 19, 2024

Anche Roma nelle immagini riprese dal satellite spia lanciato dalla Corea del Nord

(Adnkronos) –
Anche la città di Roma figurerebbe nelle immagini riprese dal satellite spia nordcoreano lanciato in orbita la settimana scorsa. Ad annunciarlo sono state le autorità nordcoreane, secondo cui le immagini – in cui figurano la Casa Bianca, il Pentagono ed altri obiettivi statunitensi – sono state messe a disposizione del leader nordcoreano.  "Kim Jong Un ha ricevuto…il rapporto sui dati fotografici della città italiana di Roma, della base aerea di Anderson a Guam (Oceano Pacifico) della base navale di Norfolk, del cantiere navale di Newport News e di un aeroporto (tutti in Virginia) e altri relativi alla Casa Bianca, al Pentagono e altri obiettivi di Washington", ha annunciato l'agenzia di stampa nordcoreana Kcna. Inoltre nella base di Norfolk e nel cantiere di Newport sarebbero state individuate quattro portaerei nucleari dell'esercito americano ed altre portaerei appartenenti al Regno Unito.  Malgrado si trovi ancora nella fase sperimentale, il satellite è in anticipo di due giorni sull'iter di completamento dei preparativi per il suo avvio ufficiale, motivo per cui Kim ha voluto esprimere il proprio apprezzamento ai dipendenti del Centro di controllo generale di Pyongyang, che fa parte della Direzione nazionale di tecnologia aerospaziale, rende noto il rapporto dell'agenzia. "I lanci della Corea del nord rappresentano un grave rischio per l'aviazione civile e il traffico marittimo internazionale". A dichiararlo, alludendo alla recente messa in orbita di un satellite spia da parte di Pyongyang, è stato il vice segretario generale delle Nazioni Unite per Medio Oriente, Asia e Pacifico, Mohamed Jaled Jiari, intervenendo davanti all'esecutivo Onu.  Le autorità nordcoreane – ha osservato – si sono limitate ad avvisare la Guardia costiera giapponese e non hanno emesso notifiche relative alla sicurezza aerea o marittima agli organismi dell'Onu, quali l'Organizzazione marittima internazionale, l'Organizzazione dell'aviazione civile internazionale, o l'Unione internazionale di telecomunicazioni.  Per quanto gli stati sovrani abbiano il diritto di trarre "beneficio dalle attività spaziali pacifiche", ha proseguito, numerose risoluzioni dell'esecutivo Onu vietano alla Corea del nord di svolgere queste attività se relative all'uso di tecnologia di missili balistici. Ha poi lamentato l'incremento di una "retorica nucleare" ed esortato Pyongyang a rispettare le risoluzioni che la riguardano al fine di contribuire a creare una penisola coreana pacifica e "completamente denuclearizzata".  "La Corea del nord ha dimostrato sistematicamente la sua ferma intenzione di portare avanti i suoi programmi di armi nucleari e missili balistici, in violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza", ha concluso, parlando di un recente emendamento costituzionale che ha sancito lo sviluppo di una politica nucleare a livello di costituzione. —internazionale/[email protected] (Web Info)

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Latest Articles