Empoli – Palermo 4-0

L’anticipo della 24a giornata di Serie B allo stadio Castellani vede la sfida al vertice tra Empoli e Palermo.

3 punti dividono le due compagini, con i rosanero che vogliono conquistare la vittoria per andare da soli in testa alla classifica, e i toscani che sognano i 3 punti per agganciare proprio i siciliani ed il Frosinone in vetta.

Per quanto riguarda le formazioni, l’Empoli schiera in avanti lo sfavillante duo DonnarummaCaputo supportati sulla trequarti da Zajc. A centrocampo c’è Brighi, con Castagnetti e Bennacer.
Tra i rosanero spazio a Nestorovski supportato alle spalle da Trajkovski. Sulle corsie ci saranno Szyminski e Aleesami con Jajalo in cabina di regia.

Parte bene la squadra di casa, che trova il gol al 13′ con Brighi su azione corale: Caputo scarica su Zajc che allarga di prima per la conclusione al volo di Pasqual. La palla arriva sui piedi del numero 4, che supera Aleesami e realizza la rete dell’1-0.
Dopo il vantaggio, l’Empoli continua a tenere il pallino del gioco, mentre il Palermo attende all’interno della propria trequarti campo cercando di chiudere tutti i varchi in difesa.
Al 28′ gli ospiti hanno tra i piedi la palla del pareggio ma Nestorovski spreca, colpendo di testa sul fondo.
Al 37′ è ancora il capitano del Palermo a calciare dalla lunga distanza: il neo acquisto Gabriel vola e devia in corner.
Ma pochi minuti più tardi arriva un’altra doccia fredda per i rosanero, che subiscono il secondo gol con Caputo: servito nello spazio da Zajc, il numero 11 batte con un perfetto colpo di piatto il portiere ospite.

Il secondo tempo si apre così come si era chiusa la prima frazione: ancora un’occasione per l’Empoli che si rende pericoloso con un super Caputo.
Al 51′, tris per gli azzurri ancora con Caputo: il numero 11 riceve da Pasqual in area di rigore, scambia con Zajc e supera in diagonale Posavec.
La squadra di casa continua a pressare senza sosta, e ha due buone occasioni con Zajc e Donnarumma.
Il Palermo cerca di rientrare in partita e al 70′ colpisce una traversa con Moreo.
All’82’ viene assegnato un calcio di rigore per gli azzurri, per fallo di Dawidowicz ai danni di Caputo. Sul dischetto va lo stesso numero 11, che sigla la sua personalissima tripletta.

Allo stadio Castellani successo roboante dell’Empoli che annienta il Palermo e si gode il primo posto in classifica a pari merito proprio con i rosanero e il Frosinone.

Cremonese – Pro Vercelli 2-3

Allo stadio Giovanni Zinni di Cremona va in scena il match tra Cremonese e Pro Vercelli.

Per quanto riguarda le formazioni, nei grigiorossi il grande escluso è Paulinho, in attacco spazio a Brighenti e Scappini.
Tra i piemontesi, subito Reginaldo dal primo minuto, con Raicevic relegato in panchina.

Cremonese subito in gol con Scappini che controlla ed incrocia il destro, portando avanti la squadra di casa al 16′.20 minuti più tardi, la Pro Vercelli pareggia con Castiglia che incorna sul palo lontano su cross morbido di Ghiglione.

Nel secondo tempo, sono gli ospiti a portarsi in avanti al 52′ con Germano: tutto parte dal solito Ghiglione abile a raccogliere un buon pallone sulla destra, mettere palla bassa al centro, dove il numero 30 non sbaglia il tap-in.
Al 66′ è ancora Germano a siglare il tris della Pro Vercelli: solo davanti al portiere, il numero 30 non si fa ipnotizzare e manda la sfera alle spalle di Ujkani.
Sembra finita, ma la Cremonese prova a riaprire il match al 93′ con Cavion dopo un primo tiro di Brighenti ribattuto dal portiere.

 

Brescia – Parma 2-1

Allo stadio Mario Rigamonti va in scena il match tra Brescia e Parma.

Per le formazioni, nel Brescia spazio al 4-3-1-2: in cabina di regia c’è il baby Tonali, con il neo acquisto Embalo dietro alle punte.
Il Parma di D’Aversa risponde con il 4-3-3, con due nuovi acquisti Vacca e Da Cruz in rampa di lancio.

Al 38′ la sbloccano le rondinelle con Torregrossa: il numero 7 si libera della marcatura di Lucarelli e batte Frattali per l’1-0.Nel secondo tempo ancora rondinelle pericolose con Torregrossa, ma la difesa ducale riesce a contenere l’attaccante toscano.
Al 58′ incredibilmente il Parma agguanta il pareggio con Ceravolo: servito in modo ottimale da Da Cruz, il numero 30 a porta vuota non può sbagliare.
Ma la parità dura ben poco: al 64′ infatti Torregrossa infila ancora Frattali con un destro imprendibile all’incrocio.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here