venerdì, Maggio 24, 2024

XXI Giostra d’Europa a Sulmona: sette delegazioni delle citta europee

Il 5 agosto per la XXI Giostra d’Europa per la Pace e dei Borghi più belli d’Italia con il patrocinio del Parlamento Europeo. Il centro dell’Europa per un giorno. A Sulmona sette delegazioni delle città europee.

XXI Giostra d’Europa a Sulmona: il patrocinio del Parlamento Europeo

Il centro dell’Europa per un giorno. Sulmona, l’incantevole località abruzzese patria di Ovidio Publio Nasone, si trasforma in Messaggera di Pace. In occasione della XXI Giostra d’Europa per la Pace e dei Borghi più belli d’Italia con il patrocinio del Parlamento Europeo. Un messaggio di pace in piena coerenza con i valori che hanno valso all’Europa il premio Nobel per la Pace nel 2012. Oggi, 5 agosto nella sua suggestiva versione notturna. Con il fine di perseguire i valori dell’intesa, dell’armonia e della condivisione tra i popoli. Dall’edizione 2022, della Giostra d’Europea, nasce, il proposito di unire un evento di rievocazione storica. Un importante veicolo di fratellanza ed amicizia tra i popoli.

XXI Giostra d’Europa a Sulmona: la figura di Celestino V- Pietro da Morrone

Il progetto pone al centro la figura di Celestino V- Pietro da Morrone. Per il quale il Perdono è “anticamera” di pace, di giustizia, di misericordia. In questo quadro di valori, il “singolar tenzone” rappresentato da una Giostra Cavalleresca vuole giocare il ruolo di strumento di riconciliazione. Sulmona si propone così quale centro da cui irradiare in tutto il mondo il significato di parole come: riconciliazione, amicizia e unione. Lo spirito di un evento che dispensa sorrisi ed accomuna le diverse etnie in maniera semplice ed efficace. Tradizioni, il folklore, il gioco e lo scambio culturale. Oltre alle delegazioni estere, sono presenti i Comuni abruzzesi di cui alcuni appartenenti al club dei Borghi più belli d’Italia. Uniti dallo stesso spirito di amicizia.

La Giostra Cavalleresca dalla parte degli animali: a Sulmona al bando frustini, speroni, sbarra di partenza

XXI Giostra d’Europa a Sulmona: la riscoperta delle radici

Occasione unica intorno alla figura di Pietro da Morrone- Celestino V anche per tutti quei comuni e quei popoli che si riconoscono nel suo messaggio di pace e nei principi universali alla base dello stesso. Attraverso la sfida cavalleresca, la rievocazione e la gioia di ritrovarsi insieme, si mira a riscoprire le radici. Fortemente voluta dal presidente onorario della Giostra di Sulmona, Domenico Taglieri. Sabato 5 agosto la presenza di numerose delegazioni nei loro costumi tipici. Burghausen dalla Germania, Teruel dalla Spagna. Cesky dalla Repubblica Ceca, Corfù dalla Grecia, Colchester dall’Inghilterra. Zante dalla Grecia, Olnano Repubblica di San Marino dall’Italia, ed altre località. Per l’occasione è stato realizzato il palio della Pace dall’artista introdacquese Loreta Almonte. In apertura del corteo dai bambini della Cordesca ( la giostra dei bambini).

Gli ospiti istituzionali

Presenti anche i sindaci di L’Aquila, Avezzano, Sulmona per firmare il protocollo d’intesa fra i comuni della provincia. Un progetto in tutta Europa verso un futuro fatto di tradizioni e cultura delle proprie origini. Testimonial della edizione 2023 il conduttore televisivo Beppe Convertini. Una Giostra che si tinge di rosa: coordinatrice dell’evento europeo sarà Luisa Taglieri, membro del Direttivo dell’Associazione Giostra di cui è commissario straordinario Maurizio Antonini. Tra gli ospiti istituzionali attesi anche Angelo Caruso, presidente della Provincia de L’Aquila, Lorenzo Sospiri presidente del Consiglio Regione Abruzzo, Elisabetta De Blasiis Parlamentare europeo, tutti orgogliosi di assistere al meraviglioso corteo che si snoderà tra le strade principali per arrivare in Piazza Maggiore.

Related Articles

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles