Ucraina: Ungheria informata in anticipo dell’invasione

0
272
Kyiv attacca la Crimea

L’Ucraina sostiene che la Russia ha avvertito in anticipo l’Ungheria dei suoi piani per attaccare l’Ucraina. Intanto, l’UE sta preparando il sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia. In questo pacchetto potrebbe esserci l’embargo del petrolio russo. La Commissione ha riferito che Ungheria e Slovacchia potrebbero essere esenti all’embargo petrolifero a causa della loro dipendenza dal greggio russo.  

Ungheria informata in anticipo dell’invasione russa dell’Ucraina?

L’Ungheria sarebbe stata informata in anticipo dalla Russia della sua volontà di invadere l’Ucraina. Secondo quanto riferito, Oleksiy Danilov, segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell’Ucraina, ha affermato che il presidente russo Vladimir Putin ha condiviso i suoi piani per lanciare un’invasione su vasta scala dell’Ucraina con le autorità ungheresi. I media ucraini fanno anche notare che il primo ministro ungherese Viktor Orban si era recato a Mosca il 1° febbraio e che le autorità ungheresi si sono pubblicamente opposte all’imposizione di sanzioni alla Russia.

UE sta valutando embargo del petrolio russo

L’Unione europea si appresta ad emanare il sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia. La Commissione dovrebbe presto finalizzare i dettagli sulle nuove sanzioni. Secondo quanto riferito, nel nuovo pacchetto potrebbe essere presente anche l’embargo del petrolio russo. Il ministro delle finanze tedesco Christian Lindner ha detto che il suo paese accetterebbe un divieto dell’UE sul petrolio russo, nonostante il fatto che i prezzi del carburante potrebbero aumentare. In tale contesto, l’UE ha annunciato che potrebbe offrire delle esenzioni dell’embargo petrolifero russo per Ungheria e Slovacchia. Secondo quanto riferito da Reuters, la Commissione europea potrebbe esentare i due paesi considerando quanto profondamente dipendano dal greggio russo. “Per mantenere unito il blocco di 27 nazioni, la Commissione potrebbe offrire a Slovacchia e Ungheria “un’esenzione o un lungo periodo di transizione”, ha affermato un funzionario.


Leggi anche: Lavrov afferma che Hitler era ebreo, il ministro israeliano Lapid convoca…