sabato, Aprile 20, 2024

Ucraina, Medvedev attacca: “Biden? Nonno con demenza. Per Macron decadimento cerebrale”

(Adnkronos) – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è, per il vice presidente del Consiglio di sicurezza nazionale russo Dmitry Medvedev, ''un nonno che diventa ogni giorno più debole con un'andatura incerta in uno stato di demenza persistente, che difficilmente capiscono di chi e di cosa stanno parlando''. Medvedev ha poi citato in un post su Telegram l'incontro tra Biden e la vedova di Alexei Navalny, Yulia, affermando che il presidente degli Stati Uniti ha ''abbracciato un'allegra p… che si presenta sotto le sembianze di vedova di un estremista russo deceduto''. ''Decadimento cerebrale''. Questo quanto starebbe invece colpendo il presidente francese Emmanuel Macron secondo Medvedev, che ha duramente criticato l'ipotesi illustrata dal capo dell'Eliseo di inviare truppe occidentali in Ucraina. ''I piccoli eredi di Bonaparte, provando le spalline d'oro strappate duecento anni fa, hanno sete di vendetta su scala napoleonica e stanno portando una bufera di neve feroce ed estremamente pericolosa sullo sbarco di truppe di singoli paesi della Nato a Kiev, così come sulle nuove armi per colpire la Russia'', ha scritto Medvedev su Telegram. ''Ogni giorno compaiono esempi della decomposizione cadaverica del cervello dei politici occidentali'', ha aggiunto in un post. ''I leader occidentali hanno fatto visite teatrali a Kiev nel giorno dell'anniversario dell'operazione militare speciale per distrarre il proprio elettorato dai problemi accumulati'', ha scritto ancora su Telegram l'ex presidente russo, accusando i leader occidentali di voler ''leccare lo stivale sporco del proprietario americano in un'esaltazione acuta e servile''. L'agenzia di stampa russa Tass ricorda che sabato 24 febbraio, nel secondo anniversario dell'inizio dell'aggressione militare russa in Ucraina, la premier italiana Giorgia Meloni si è recata a Kiev e nella capitale ucraina ha presieduto il G7. Presenti anche il primo ministro canadese Justin Trudeau e quello belga Alexander de Croo , oltre alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. ''Si tratta di uno spettacolo triste, a volte divertente, ma inquietante'', ha aggiunto Medvedev parlando di ''clown seriali, che non hanno lavorato un solo giorno nella pubblica amministrazione, che controllano le azioni delle truppe e gestiscono la vita di milioni di sfortunati''.  —internazionale/[email protected] (Web Info)

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Latest Articles