sabato, Aprile 20, 2024

Primarie Michigan: vincono Trump e Biden

Il presidente americano Joe Biden e l’ex presidente Donald Trump hanno vinto le primarie in Michigan. Sia Trump che Biden hanno vinto facilmente. Tuttavia, Tuttavia, un movimento della comunità arabo-americana del Michigan, una delle più grandi comunità arabo-americane a livello nazionale, ha ritirato il proprio sostegno Biden.

Trump vince le primarie in Michigan

In attesa del Super Tuesday, si sono concluse le primarie repubblicane e democratiche in Michigan. L’ex presidente americano Donald Trump ha vinto le primarie repubblicane, ottenendo il 68,2% dei voti. La sua rivale, Nikki Haley, si è invece fermata al 26,6%.  Con la quinta vittoria consecutiva, Trump continua a dominare le primarie del GOP. Haley invece ancora una volta non è riuscita ad ottenere uno slancio per la sua campagna. Tuttavia, la performance di Haley ha mostrato che una fetta di repubblicani rimangono resistenti a Trump. Haley ha promesso di restare in corsa fino al Super Tuesday del 5 febbraio, quando sarà in gioco più di un terzo dei delegati del partito.

Dopo la vittoria in Michigan, Trump ha convocato il GOP Watch Party statale per festeggiare. “Voglio solo ringraziare tutti, siete stati così incredibili. I numeri sono molto più grandi di quanto ci aspettassimo”, ha detto Trump. “Vinceremo il Michigan; vinciamo tutto”, ha aggiunto.

Biden vince le primarie dem in Michigan

Alle primarie democratiche ha vinto il presidente Joe Biden con l’80,3% dei voti. Nonostante abbia vinto con un margine elevato di voti, Biden deve affrontare l’opposizione da parte dei progressisti e degli arabi americani del Michigan a causa delle azioni della sua amministrazione nel contesto della guerra tra Israele e il gruppo palestinese Hamas. I risultati mostrano infatti che quasi il 14% hanno votato per “Uncommitted”, cioè nessuno dei candidati. Gli organizzatori della campagna “Listen to Michigan”, sostenuti dalla deputata Rashida Tlaib hanno esorato gli elettori a selezionare l’opzione “Uncommitted” per inviare al presidente un messaggio di insoddisfazione per la guerra a Gaza. “È importante creare un blocco elettorale, qualcosa che sia un megafono per dire: ‘basta troppo’”, ha detto Tlaib. “Non vogliamo un paese che sostiene guerre, bombe e distruzione. Vogliamo sostenere la vita. Vogliamo difendere ogni singola vita uccisa a Gaza”, ha aggiunto.  “Oggi sono stato orgoglioso di presentarmi, di ritirare una votazione democratica e di votare senza impegno”, ha proseguito Tlaib. “Quando il 74% dei democratici nel Michigan sostiene un cessate il fuoco, ma il presidente Biden non ci ascolta, questo è il modo in cui possiamo usare la nostra democrazia per dire: ‘Ascolta… ascolta il Michigan’”, ha aggiunto.

I sostenitori del movimento minacciano di negare i voti a Biden durante le elezioni di novembre nello Stato oscillante se non cambierà la sua politica sulla guerra. Biden ha battuto Trump in Michigan di soli 2,8 punti percentuali nelle elezioni del 2020. Tuttavia, diversi analisti hanno affermato che gli Uncommitted potrebbero non pesare sul risultato alle presidenziali in Michigan per Biden. Gli analisti hanno infatti fatto notare che nel 2012 alle primarie democratiche Barack Obama si fermò all’89% e gli Uncommitted ottennero l’11%.

Biden celebra la vittoria

Il presidente Biden ha celebrato la sua vittoria alle primarie democratiche del Michigan lanciando un severo avvertimento che il leader repubblicano Donald Trump. “Quattro anni fa, è stata la variegata coalizione del Michigan a riunirsi per respingere l’estremismo MAGA di Donald Trump e mandare me e Kamala alla Casa Bianca. Grazie agli elettori del Michigan, siamo stati in grado di lavorare fianco a fianco con il governatore Whitmer e gli incredibili leader democratici della delegazione del Congresso del Michigan per ottenere enormi progressi”, ha detto Biden. Tuttavia, ha osservato Biden, “malgrado tutti questi progressi, c’è ancora molto da fare”. “Donald Trump minaccia di trascinarci ancora più indietro nel passato mentre persegue vendetta e punizione. Si vanta con orgoglio di essere la ragione per cui la sentenza Roe v. Wade è stata ribaltata in questo paese”, ha detto Biden. “A causa di Donald Trump, la vita delle donne è a rischio, i medici affrontano la prospettiva di sanzioni penali per aver svolto il loro lavoro e le famiglie che cercano disperatamente di avere figli si vedono negare l’accesso ai trattamenti per la fertilità. Ora Donald Trump vuole vietare l’aborto a livello nazionale, anche qui nel Michigan”, ha aggiunto.


Leggi anche: Primarie South Carolina: Trump sconfigge facilmente Haley

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Latest Articles