mercoledì, Febbraio 28, 2024

Tunisia e UE firmano memorandum d’intesa

Tunisia e UE firmano un memorandum d’intesa volto a combattere l’immigrazione irregolare e rafforzare legami economici. “Oggi abbiamo raggiunto un risultato estremamente importante, il memorandum firmato tra Tunisia e Ue è un ulteriore passo verso la creazione di un vero partenariato che possa affrontare in modo integrato la crisi migratoria e lo sviluppo per entrambe le sponde del Mediterraneo” ha detto la premier Meloni.

Tunisia e UE firmano memorandum d’intesa sui migranti

L’Unione Europea e la Tunisia hanno firmato un memorandum d’intesa per un “partenariato strategico e globale” volto a combattere l’immigrazione irregolare e rafforzare i legami economici tra l’UE e il Paese nordafricano. Alla firma del memorandum erano presenti la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, la premier italiana Giorgia Meloni, il premier olandese Mark Rutte e il presidente tunisino Kais Saied.

Parlando al palazzo presidenziale tunisino, Von der Leyen ha salutato l’accordo come un investimento in “prosperità e stabilità condivise”. “La Tunisia e l’Unione europea sono legate dalla nostra storia e geografia condivise e condividiamo interessi strategici”, ha detto. Saied ha invece sottolineato che c’è la massima necessità di un accordo collettivo su quella che ha definito “migrazione disumana”, per la quale ha accusato le reti criminali. “Questo memorandum dovrebbe essere accompagnato al più presto da una serie di accordi attuativi per rendere umana la migrazione e combattere i trafficanti. Abbiamo oggi un’assoluta necessità di un accordo comune contro la migrazione irregolari e contro la rete criminale di trafficanti”, ha detto il presidente tunisino.

Rutte ha detto che l’accordo aiuterà a combattere i trafficanti di esseri umani. “Contiene accordi sull’interruzione del modello di business dei contrabbandieri e dei trafficanti di esseri umani, sul rafforzamento del controllo delle frontiere e sul miglioramento della registrazione e del rimpatrio. Tutte misure essenziali per rafforzare gli sforzi per fermare la migrazione irregolare”, ha affermato il premier olandese. La Meloni ha salutato “un nuovo e importante passo per affrontare la crisi migratoria” e ha invitato il tunisino Saied a una conferenza internazionale sull’immigrazione che si terrà a Roma il 23 luglio.

Cosa prevede il memorandum?

Il memorandum d’intesa prevede un pacchetto di aiuti da 150 milioni di euro a sostegno del bilancio della Tunisia e 105 milioni come supporto al controllo delle frontiere. In particolare, il memorandum punta a creare opportunità per i giovani tunisini stanziando 65 milioni per le scuole; creare uno sviluppo economico della Tunisia attraverso investimenti e commercio, in particolare nel turismo e nell’agricoltura; creare investimenti nell’energia pulita; e infine creare un coordinamento per le operazioni di Search and Rescue tra UE e Tunisia.   


Leggi anche: Tunisia: scontri tra subsahariani e residenti a Sfax

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles