Torino di Sangro (Chieti) – Nuovo femminicidio. Marito uccide la moglie dopo una lite

0
249

Al culmine di una furibonda lite con la moglie, ha ucciso la donna colpendola ripetutamente a pugni e anche con delle pietre fino a lasciarla esanime a terra in una pozza di sangue.

L’ennesimo caso di femminicidio si è consumato nelle scorse ore a Torino di Sangro, in provincia di Chieti, in Abruzzo, dove l’uomo, D. G. di 68 anni, è stato fermato poco dopo il delitto dai carabinieri della Compagnia di Ortona coordinati dal maggiore Roberto Ragucci, intervenuti sul posto. L’uccisione sarebbe avvenuta in campagna, alla periferia del paese che si trova tra Vasto e Lanciano. 

La vittima è una donna di 65 anni, C.L., ritrovata senza vita dai soccorritori nei campi agricoli della zona in una pozza di sangue. Il delitto sarebbe avvenuto nella tarda mattinata di oggi, venerdì 29 novembre. Inutile per la donna il successivo intervento del personale del 118 accorso sul posto dopo una chiamata di emergenza.

All’arrivo dei militari dell’arma pare che l’uomo non abbia opposto resistenza all’arresto. Dalla prime notizie, pare sia stato lui ad avvertire dell’accaduto i soccorritori con una chiamata di emergenza da casa. Dopo l’omicidio, infatti, pare che l’uomo sia tornato nella sua abitazione in paese dove avrebbe telefonato al 118.

I carabinieri lo hanno bloccato nella sua abitazione ancora sporco di sangue. Ora è stato posto in stato di fermo in attesa di essere interrogato. Del caso è stata subito informata l’autorità giudiziaria e sul posto si sta recando il pm di turno della Procura di Vasto a cui è affidato il coordinamento delle indagini. La notizia dell’omicidio ha sconvolto la piccola comunità abruzzese dove tutti conoscevano la coppia protagonista del fatto di sangue. Anche il sindaco Torino di Sangro, Nino Di Fonso, informato dell’accaduto, ha voluto recarsi sul posto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here