mercoledì, Giugno 19, 2024

Software e tecnologia: il futuro dell’automotive passa da qui

Ormai è chiaro: il futuro dell’industria automobilistica passa per la progettazione di software e sistemi tecnologici. Alcuni recenti studi di McKinsey e Deloitte dimostrano come questa fetta di mercato per l’automotive sia destinata ad incrementarsi del 9% fino al 2030. La rivoluzione tecnologica toccherà un po’ tutti gli aspetti delle vetture. Dunque, le aziende che riusciranno a proporre alla clientela innovazioni collegate all’Intelligenza Artificiale avranno maggiori opportunità di ottenere risultati di vendita soddisfacenti, per non dire ottimi.

Tecnologia Aces: investimenti in aumento

Alla luce di queste previsioni, non è un caso il fatto che siano diversi gli investimenti legati alla tecnologia Aces, ovvero quella inerente le auto a guida autonoma, connessa, elettrica e condivisa. Le automobili del futuro (non troppo lontano) sembrano dunque destinate ad essere nel segno del software. Diverse azienda come Renault, Stellantis, Mercedes e Volkswagen stanno già lavorando a dei progetti che offrano ai consumatori qualcosa di più di un semplice mezzo di trasporto. Ovvero si cercano funzionalità tecnologiche che rispondano alle esigenze del singolo automobilista e dei suoi passeggeri.

Car sharing: il futuro è l’Intelligenza artificiale

Qual è la strategia per i software auto del futuro?

I grandi marchi del settore automobilistico starebbero pensando a dei software capaci di garantire veicoli sempre connessi, capaci di aggiornarsi da doli e con elevati livelli di autonomia. Ovviamente sarà fondamentale avere un’Intelligenza Artificiale ulteriormente sviluppata che possa ad esempio garantire anche dei servizi a pagamento. Insomma, se fosse confermata, sarebbe una strategia di lavoro simile a quella sviluppata sui telefoni cellulari che poi sono diventati gli attuali smartphone. Naturalmente per le auto l’impegno dev’essere ancora maggiore perché si tratta pur sempre di mezzi meccanici che trasportano delle persone, quindi è fondamentale essere sempre attenti alla sicurezza e affidabilità.

Investimenti da 75 miliardi di dollari

La rivoluzione tecnologica non sarà immediata e neppure rapida. Infatti ci sono delle aziende che solo in questi ultimi anni hanno cominciato a rivedere le modalità di sviluppo delle vetture, ingaggiando team di ingegneri e specialisti nel settore che prima non avevano. Gli analisti ritengono che serviranno investimenti pari a circa 75 miliardi di dollari per raggiungere una posizione di prevalenza nell’installazione di software e Intelligenza Artificiale sui veicoli. Una spesa ingente che, al contempo, permetterà ai brand di ridurre i costi legati a centraline, cavi e chip che saranno necessari in un numero ridotto rispetto ad oggi. Inoltre andrà consentito l’aggiornamento delle auto da remoto come sta iniziando a fare Tesla.

Patrizia Gallina
Patrizia Gallina
Patrizia Gallina è una giornalista e conduttrice sportiva presso le emittenti televisive della Liguria. Conosciuta come scrittrice, attrice, cantante e modella, è nata nella città di Genova. Ha conseguito la laurea in Scienze Umanistiche presso l'Università degli Studi di Genova. Coltivo da sempre la mia passione per l'arte, la fotografia, la moda, il giornalismo e il calcio.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles