Sinead O’Connor e il suo video scioccante sul suicidio

0
348

Sinead O’Connor è una che non si spaventa a suscitare scalpore. Lo sa bene da quando al Saturday Night Live del 1992, strappò una foto del Papa e disse: fight your real enemy (sconfiggi il tuo vero nemico), salvo poi chiedere scusa pochi anni dopo. Il danno però era fatto e, in un’epoca ancora asfissiata dai tabù, le provocò danni permanenti alla sua carriera.

Tra alti e bassi Sinead O’Connor riuscì a sposarsi 4 volte e a concepire 4 figli ma qualcosa si inceppava in maniera ciclica. Nel giorno del suo 33simo compleanno, è il 1999, tenta il suicidio. La notizia passa in sordina e trapelerà solo diversi anni più tardi durante un’intervista. Intanto nel 2003 le viene diagnosticato un disturbo bipolare. Sono anni in cui si allontana dalle scene musicali e abbraccia un movimento religioso, addirittura ne diventerà prete (sono molte le foto in cui è vestita con abito talare) e si farà chiamare Madre Bernadette Mary.

Nel 2011 ritorna con la musica e con gli appelli d’aiuto, questa volta su Twitter, e finirà con sposare a Las Vegas con un terapista conosciuto proprio su questa piattaforma, salvo poi divorziare dopo 18 giorni. Una prima notte di nozze difficile visto che si vocifera una sua overdose da cocaina poco dopo il sì.

La sua parabola discendente non accenna a fermarsi, il 2015 annuncia di essere in overdose sulla sua pagina Facebook e annuncia così il suo suicidio. Verrà ritrovata poche ore dopo e tutto svanirà in una serie di attacchi all’ex marito e alla richiesta di poter riavere la custodia dei suoi due figli minori.

Proprio Facebook è stato il suo diario del dolore, dove tra accuse e lacrime, si ritrovava spesso sola con migliaia di fan come supporto. Non abbastanza per una donna che combatte la depressione e non riesce ad avere una stabilità familiare tale da cullarsi in un abbraccio di serenità. Il 2016 vede ancora una volta una sua fuga e un ritrovamento dopo 30 ore. Anche quella volta sostenne che la colpa era dell’ex marito, della sua famiglia assente, del suo dolore sempre più lancinante.

Sinead O’Connor ci ricasca nel 2017 dove gira un video straziante e lo carica sulla sua pagina. Qui spiega le origini del suo dolore e della forte tentazione che la spinge al suicidio. “Non c’è nessuno nella mia vita, a parte il mio dottore, il mio psichiatra, che è l’uomo più dolce sulla Terra e dice che sono la sua eroina. Questa è l’unica cosa che in questo momento mi mantiene in vita”- queste sono le sue parole che sottolineano quanto sia opprimente la sua solitudine.

Al momento la cantante è ricoverata in ospedale e ha tranquillizzato i suoi fan con un video in cui racconta quanto sia importante questo ricovero per la sua salute. Intanto migliaia di fan e personaggi dello spettacolo si sono stretti intorno alla cantante, per farle sentire un po’ di quell’amore di cui ha bisogno.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here