“Show me the Monet” di Banksy è stato venduto per 7,5 milioni di sterline

0
208
Show me the Monet

Il misterioso Banksy ha colpito ancora, questa volta con la rivisitazione di uno dei più famosi artisti della storia dell’arte. “Show me the Monet” mostra le ninfee di Monet in chiave completamente diversa. Nel pacifico lago questa volta ci sono dei carrelli della spesa rovesciati.

Show me the Monet: in che cosa consiste?

Show me the Monet è stato creato nel 2005 e ora vale 7,5 miliardi di sterline. L’asta ha superato le aspettative di qualsiasi critico. Il quadro è una rivisitazione in chiave satirica delle ninfee di Monet. Nel lago, sono stati aggiunti dei carrelli della spesa e un cono stradale. E’ stato venduto mercoledì a un evento di Sotheby’s a Londra. La battaglia tra i collezionisti è durata circa 5 minuti. L’aspettativa della vendita era di circa 3,5 miliardi di sterline, ma l’opera di Banksy nel giro di pochi minuti è diventata la più costosa venduta all’evento.

La serie di opere

L’opera fa parte di una serie chiamata Crude Oil. Questa è un’insieme di quadri di artisti famosi revisionati. Altri esempi sono i girasoli di Vincent Van Gogh, che secondo l’artista dovevano essere appassiti o morti nel quadro. Si può trovare anche i Nighthawks di Edward Hopper, questa volta affrontati da un uomo arrabbiato con addosso un buffo paio di boxer della Union Jack. Infine, si può trovare anche la Marilyn Monroe di Andy Warhol, la rivisitazione in questo caso ha sostituito l’icona mondiale con Kate Moss.

Show me the Monet: i commenti degli esperti

Alex Branczik, responsabile europeo dell’arte contemporanea ha commentato la vendita: “In uno dei suoi dipinti più importanti, Banksy ha preso l’iconica rappresentazione di Monet del ponte giapponese nel famoso giardino del maestro impressionista a Giverny e l’ha trasformata in un moderno fly-tipping individuare.” Ha poi continuato: ” Più un canale che un idilliaco laghetto di ninfee, Banksy riempie la composizione di Monet con carrelli della spesa abbandonati e un cono stradale arancione fluorescente. Sempre preveggente come voce di protesta e dissenso sociale, qui Banksy mette in luce il disprezzo della società per l’ambiente a favore degli inutili eccessi del consumismo“.

Commenti