martedì, Giugno 18, 2024

Qualificazioni Russia 2018: manita della Bosnia, la Grecia ferma il Belgio a Bruxelles mentre vincono Portogallo e Svizzera

Nella quinta giornata del girone B delle qualificazioni a Russia 2018 vincono Svizzera e Portogallo, pareggio senza reti tra Andorra e Isole Fær Øer con il curioso caso di esplusione per doppia simulazione mentre nel gruppo H la Grecia ferma il Belgio e la Bosnia stravince contro Gibilterra.

Gruppo B

SVIZZERA – LETTONIA 1-0

Nel primo tempo i padroni di casa non riescono a concretizzare le occasioni da gol anche per merito della difesa della Lettonia, l’occasione più nitida capita al 17′ con Mehmedi che però non riesce a ribattere a rete il tiro centrale di Shaqiri.

Nella ripresa la squadra di Petkovic riesce a portarsi in vantaggio grazie al colpo di testa del nuovo entrato Drmic su cross di Mehmedi.

La Svizzera porta a casa la quinta vittoria in cinque partite confermandosi in testa nel gruppo B mentre la Lettonia rimane ferma a quota 3 punti.

 

PORTOGALLO – UNGHERIA 3-0

A Lisbona i padroni di casa iniziano subito forte sfiorando il gol al 20′ con il colpo di testa a lato di Cristiano Ronaldo su cross perfetto di Quaresma e portandosi in vantaggio al 31′ con Andrè Silva su cross di Guerreiro.

Dopo 4′ Ronaldo trova il raddoppio con un tiro sul primo palo e nel secondo tempo l’attaccante del Real Madrid chiude la partita con una punizione dalla distanza sul secondo palo, si porta in vetta alla classifica marcatori con 9 reti trascinando i campioni d’Europa in carica al secondo posto a -3 dalla Svizzera capolista.

 

Gruppo H

BOSNIA ERZEG. – GIBILTERRA 5-0

I padroni di casa devono fare a meno di Dzeko squalificato, al suo posto Ibisevic che trova subito il gol al 4′ agganciando un assist di Pjanic in area e battendo il portiere avversario.

L’attaccante dell’Herta Berlino trova il raddoppio al 44′ su cross di Visca, nella ripresa la Bosnia continua ad attaccare e trova anche il terzo gol con il destro vincente di Vrsajevic su cross di Pavlovic.

Gli uomini di Wood non riescono a reagire e subiscono anche il quarto gol con un tiro di Visca, lasciato troppo solo in area di rigore.

Nel recupero c’è tempo anche per il gol del 5-0 firmato dal nuovo entrato Bicakcic favorito da un rimpallo.

La squadra di Bazdarevic recupera punti sulla Grecia approfittando del pareggio a Bruxelles con il Belgio e sale a 10 punti mentre Gibilterra sta ancora cercando la prima vittoria nel girone.

 

BELGIO – GRECIA 1-1

Nel primo tempo la squadra di casa domina creando molte occasioni da gol soprattutto con Fellaini e Nainggolan ma la difesa greca non si fa sorprendere fissando il risultato all’intervallo sullo 0-0.

Nella ripresa gli ospiti vanno subito in vantaggio con Mitroglu che riesce a battere Courtois su assist di testa di Tachtsidis dopo una leggerezza sulla trequarti di Anderweireld.

Al 66′ il centrocampista greco del Bologna abbatte proprio Anderweireld e si fa espellere per doppio giallo, gli uomini di Martinez approfittano della superiorità numerica e trovano il pareggio all’89’ con Lukaku che beffa Kapino sul primo palo.

L’attaccante dell’Everton sfiora anche il raddoppio ma il portiere avversario riesce a respingere, prima della fine del match la Grecia rimane addirittura in nove a causa dell’espulsione di Tzavellas per doppia ammonizione.

La partita termina 1-1 e il pareggio sorride di più al Belgio che rimane in testa al gruppo H con 13 punti mentre la squadra di Skibbe rallenta e si fa quasi raggiungere dalla Bosnia terza, ora distante solo un punto.

 

 

 

Gregorio Scaglioli
Gregorio Scaglioli
Caporedattore sport, appassionato di calcio e di tutto ciò che ruota attorno

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles