Nel Monday Night dell’XI giornata di Serie A il Verona ospita l’Inter al Bentegodi, entrambe le squadre hanno l’esigenza di portare a casa la vittoria anche se per motivi diametralmente opposti: i padroni di casa vogliono conquistare punti preziosi per la salvezza mentre gli uomini di Spalletti vogliono tornare al secondo posto e rimanere sulla scia del Napoli.

https://youtu.be/9nX0HP1Afvo

Iniziano meglio i nerazzurri che attaccano in verticale con Candreva e Perisic, il primo squillo del Verona arriva al 9′ con Cerci ma il suo mancino dall’interno dell’area viene murato da Skriniar; la squadra di Pecchia prova a sfruttare la corsia di destra per attaccare con la coppia VerdeRomulo mentre l’Inter mantiene costante il pressing offensivo alla ricerca di qualche spazio di attacco.

Verso metà del primo tempo gli ospiti crescono e dopo aver sfiorato il gol con Icardi e Perisic si portano in vantaggio al 36′ con Borja Valero che approfitta dell’assenza di marcatura per insaccare a porta vuota un cross di Candreva; si va all’intervallo sul risultato di 0-1.

Nella ripresa l’Inter continua a dominare il gioco e ad attaccare stabilmente la metà campo avversaria soprattutto con Perisic e Icardi ma al 57′ sugli sviluppi di un disimpegno sbagliato di D’Ambrosio, Handanovic prova a rinviare la palla con le mani anticipando Cerci ma lo colpisce; l’arbitro inizialmente lascia proseguire perché sembrava più ostruzione dell’attaccante che fallo del portiere ma poi con l’intervento del VAR applica l’on field review che lo porta a fischiare calcio di rigore: dal dischetto si presenta il nuovo entrato Pazzini che non sbaglia pareggiando i conti al 60′.

La squadra di Spalletti accusa il colpo ma reagisce e prima colpisce la traversa con Vecino poi si riporta in vantaggio al 67′ grazie alla gran botta di controbalzo dal limite di Perisic sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nel finale il Verona si rende pericoloso con Fares che mette un bel cross a giro in area che però non raggiunge nessuno ma i nerazzurri gestiscono il possesso e controllano la partita.

Dopo 5′ di recupero termina 1-2 la sfida tra Verona e Inter, con questa vittoria gli ospiti ritornano al secondo posto in classifica con 29 punti (record) e a -2 dal Napoli mentre gli scaligeri rimangono al penultimo posto a quota 6.

 

Tabellino

VERONA – INTER 1-2

VERONA (4-4-2): Nicolas 6; Romulo 7, Heurtaux 6,5, Caracciolo 5, Souprayen 6; Verde 6,5, Fossati 6, Bessa 5,5 (64′ Zuculini 6), Fares 5,5; Cerci 6,5 (80′ Lee 6,5), Kean 6 (59′ Pazzini 6,5)

A disposizione: Coppola, Felicioli, Laner, Bearzotti, Valoti, Buchel, Zaccagni, Silvestri

Allenatore: Fabio Pecchia 6

INTER (4-2-3-1): Handanovic 5; D’Ambrosio 6, Skriniar 6, Miranda 6, Nagatomo 6; Vecino 6,5, Gagliardini 6; Candreva 6 (74′ Brozovic 5,5), Borja Valero 6,5 (78′ Cancelo sv), Perisic 6; Icardi 5 (86′ Eder sv)

A disposizione: Padelli, Berni, Karamoh, Santon, Pinamonti, Joao Mario, Dalbert, Ranocchia

Allenatore: Luciano Spalletti 6

Marcatori: 36′ Borja Valero, 60′ Pazzini, 67′ Perisic

Arbitro: Gavillucci 6

Ammoniti: 39′ Fares; 52′ Gagliardini; 90′ Pazzini; 90′ Brozovic; 90′ Heurtaux

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here