venerdì, Aprile 19, 2024

Netanyahu: “Israele non rilascerà migliaia di terroristi”

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha affermato che Israele non rilascerà migliaia di terroristi palestinesi come parte di un accordo per liberare gli ostaggi. Netanyahu ha anche gettato acqua fredda su qualsiasi accordo che richiedesse ai soldati israeliani di lasciare Gaza in modo permanente senza una chiara vittoria militare. Ha detto che la guerra a Gaza non è stata “un altro round” con Hamas e che non la porrà fine senza raggiungere gli obiettivi di Israele.

Premier Netanyahu: “Israele non rilascerà migliaia di terroristi”

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha affermato che Israele non rilascerà migliaia di terroristi come parte di un accordo sugli ostaggi. “Sento dichiarazioni su tutti i tipi di accordi, quindi voglio che sia chiaro: non finiremo questa guerra senza raggiungere tutti i nostri obiettivi, e ciò significa l’eliminazione di Hamas, la restituzione di tutti i nostri ostaggi e la promessa che Gaza non rappresenterà più una minaccia per Israele. Non porteremo l’IDF fuori dalla Striscia di Gaza e non rilasceremo migliaia di terroristi! Niente di tutto questo accadrà. Cosa accadrà? Vittoria assoluta“, ha detto Netanyahu.

Il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha detto ai membri della Knesset che Israele intende mantenere il controllo militare di Gaza dopo la guerra, e gestirlo nello stesso modo in cui gestisce la Cisgiordania occupata. “Dopo la guerra, quando sarà finita, penso che sia del tutto chiaro che Hamas non controllerà Gaza. Israele lo controllerà militarmente ma non in senso civile”, ha detto Gallant.


Leggi anche: Israele: il governo di emergenza cadrà se Netanyahu blocca l’accordo sugli ostaggi

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Latest Articles