IV giornata di Serie B: il Perugia vola in testa alla classifica, l’Entella ottiene i primi tre punti

0
210

Molti gol in questa quarta giornata di Serie B. Cesena, Perugia e Virtus Entella segnano rispettivamente tre reti. Il Perugia si consolida una squadra molto ben organizzata e con questa vittoria si consolida in testa alla classifica insieme a Frosinone e Carpi.
Per Cesena e Virtus Entella arrivano i primi tre punti della stagione.

CESENA – AVELLINO 3-1

L’Avellino dopo aver vinto l’ultima partita con il Foggia, ieri sera non è riuscito a centrare la vittoria e quindi a salire in cima alla classifica insieme al Carpi.
Il Cesena in casa è tutta un’altra mentalità, spinta soprattutto dai gol di Cacia, ex Ascoli.
La squadra di Camplone inizia benissimo, già al 2° minuto riesce a portarsi in vantaggio. Jallow ruba palla a Marchizza e serve Cacia che con un sinistro morbido ad incrociare imbuca la palla nell’angolino basso.

I Lupi reagiscono e al 19° si procurano la palla del pareggio; fallo di mano di Cascione in area di rigore. Dal dischetto va Ardemagni che spara su Folignati.
Passano appena dieci minuti e i padroni di casa raddoppiano, ancora protagonista Cascione che questa volta si riscatta e serve appoggia all’indietro per l’arrivo di Sbrissa che segna il 2-0.
Prima dell’intervallo tiro pericoloso di Mordini, ben parato da Fulignati.
Nella ripresa la squadra di Novellino parte forte, prima Ardemagni colpisce il palo e poi segna, ma il gol viene giustamente annullato per fuorigioco.
Al 51° è ancora il momento di Cacia che sigla la rete del 3-0 con un tocco di punta, da vero centravanti.
Al 55° Baroni concede un altro calcio di rigore per gli irpini, altro tocco di mano. Dagli undici metri questa volta va Castaldo che spiazza il portiere accorciando le distanze.
Sul finale di partita l’Avellino dopo aver perso Saugher per doppia ammonizione, avrebbe l’opportunità di segnare il secondo gol della serata ma ancora il legno dice di no a Castaldo.

VENEZIA-SPEZIA 0-0

Il Venezia pareggia ancora e non subisce ancora gol Penzo che si sta rivelando una vera e propria fortezza.
Partita questa senza troppe emozioni, ritmi non molto alti e formazioni che giocano a specchio non esaltando lo stile del gioco.

La prima vera emozione del match si registra al 32° quando Bentivoglio trova un ottimo varco e scarica un destro potente dai 20 metri che impegna Di Gennaro a parare con i pugni. Dopo appena 60 secondi è lo Spezia a rendersi pericoloso con Okereke che però non beffa Audero.

Nella ripresa Inzaghi prova a migliorare la sua formazione passando ad un 4-3-3, cosa che viene subito smorzata dalla doppia ammonizione di Bentivoglio che lascia la sua squadra in inferiorità numerica.

Lo Spezia negli ultimi minuti, ma il Venezia riesce a difendersi con ordine. Unico sussulto, una parata in pieno recupero di Del Grosso per ribattere una conclusione di Granoche.

PERUGIA – PARMA 3-0

Il Perugia vince e convince, gioca la sua migliore partita al Curi e stupisce i suoi tifosi. Protagonisti della giornata, Han e Buonaiuto, il nordcoreano segna il suo quinto gol in quattro partite, mentre Buonaiuto tornato dal prestito al Latina è riuscito a trascinare la squadra con una doppietta.

I padroni di casa prendono subito il pallino di gioco in mano e passano in vantaggio al 18°. Iniziativa di Pajac che confeziona un lancio lungo raccolto dallo stesso Buonaiuto, tiro potente che sbatte sulla traversa e poi sulla linea di porta, il più tempestivo è Han che riesce a mettere la palla in rete.
Il Parma ha solo una palla buona per pareggiare al 27°, ma il tiro di testa di Gagliolo è troppo debole

Nella ripresa la musica non cambia, il Perugia sempre in avanti mentre il Parma sempre più coperto nella sua metà campo. Atteggiamento giusto quello dei padroni di casa premiato dal secondo gol della giornata con Buonaiuto, controllo di petto, stop e gran tiro al volo che si deposita in rete.

A chiudere la partita ci pensa lo stesso Buonaiuto con un gol fotocopia al secondo e insaccando la palla nello stesso angolino, firmando una perfetta doppietta e sancendo il definitivo 3-0.

VIRTUS ENTELLA – TERNANA 3-1

Per l’Entella arrivano i primi tre punti della stagione, ma la Ternana non sfigura anche se il risultato sembra abbastanza netto.

I padroni di casa iniziano subito alla grande, dopo appena due minuti si portano in vantaggio con Eramo che da solo davanti al portiere avversario lo riesce a superare e a mettere in rete.
La Ternana vuole riprendere la partita, infatti il possesso palla è favorevole a lei. Al 29° gli ospiti hanno l’occasione giusta per pareggiare, difatti i centimetri in altezza di Montalto si fanno sentire e riesce a riportare il risultato in equilibrio.

Nel secondo tempo sono subito pericolosi i padroni di casa, bravo questa volta Plizzari a non farsi sorprendere.
La partita si ribalta nel giro di cinque minuti, al 55° Troiano mette in mezzo per Luppi che al volo di sinistro gira in porta, mentre al 60° è proprio lo stesso Luppi a propiziare l’autorete di Gasparetto.

La Ternana avrebbe le occasioni per tornare in partita, ma delle ottime parate di Iacobucci salvano la partita.

NOVARA – CITTADELLA 1-0

Sfida su ritmi bassi e pochi occasioni da gol. Entrambe le squadre giocano per difendersi non regalando così emozioni.

Nel primo tempo l’azzurro Macheda potrebbe sbloccare il risultato ma il suo tiro di testa viene troppo schiacciato a terra, concludendosi alla fine alto sopra la traversa.
La prima frazione si può sentitizzare poi in un tiro molto debole di Arrighini.

Nella seconda frazione di gioco, Corini prova a cambiare con delle sostituzioni, è proprio inserendo Di Mariano che riesce a vincere la partita. Sullo scadere un gran tiro dello stesso regala la vittoria al Novara e la seconda vittoria consecutiva dopo quella ottenuta ad Ascoli.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here