sabato, Maggio 18, 2024

In A1 con lo “stupefacente dei kamikaze” arrestato un cinese

Erano le 20:30 di ieri quanto una pattuglia della Polstrada di Arezzo, durante la consueta vigilanza dell’Autosole. Fermava autovettura Audi e alla guida un cittadino cinese che trasportava lo stupefacente dei kamikaze.

Malgrado l’apparente normalità, i poliziotti della Sottosezione di Battifolle, mossi da esperienza e istinto, decidevano di indagare e una volta fermata la macchina procedevano al suo controllo, appurando come il conducente fosse un pluripregiudicato per spaccio di stupefacenti, senza fissa dimora in Italia. E nel perquisire la vettura trovavo il famoso Stupefacente del kamikaze.

Questo, unito all’atteggiamento elusivo e nervoso tenuto dal cittadino cinese, ha alimentato i dubbi degli stradellini, che hanno così deciso di perquisire lui e l’auto rinvenendo, così, sotto la moquette del sedile posteriore, due buste di cellophane contenenti oltre 700 gr. di “shaboo”, una sostanza stupefacente della famiglia delle me anfetamine, molto potente e diffusa soprattutto nelle comunità asiatiche.

Segregata in casa dai familiari chiede aiuto ai Carabinieri via Mail (Arezzo)

Arrestato cantante Trap ad Arezzo

Montevarchi (Arezzo) – Polizia scopre una truffa di 100,000 euro (Video)

Tale sostanza, creata a fine ottocento nei laboratori giapponesi, è conosciuta come “stupefacente dei kamikaze” perché, si dice, fosse somministrata prima delle azioni suicide durante la seconda guerra mondiale e oltre ad avere un elevato valore di mercato produce effetti dieci volte superiori alla cocaina.

Il 45enne cinese veniva quindi arrestato e l’auto di sua proprietà sequestrata per la successiva confisca.

Nuove droghe, cosè lo shaboo

Lo shaboo era un tempo chiamata la “droga dei filippini”, perché una volta era diffusa soprattutto nelle comunità di immigrati dal Sudest dell’Asia. È uno stupefacente sintetico capace di esaltare umore e potenza, ma è anche portatore di gravissimi effetti al sistema nervoso.

Chi ne fa un uso prolungato rischia di vedere i propri lineamenti deturpati. Era anche chiamata la “droga dei kamikaze”, perché si dice fosse somministrata, prima delle azioni suicide, ai piloti giapponesi nel corso della Seconda guerra mondiale.

Leonardo Pietro Moliterni
Leonardo Pietro Moliterni
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles