lunedì, Giugno 24, 2024

Il ministro del clima approva il piano per la costruzione della prima centrale nucleare della Polonia

È stata scelta l’ubicazione della prima centrale nucleare polacca. “Momento storico”

“Oggi abbiamo emesso una decisione di principio per Polskie Elektrownie Jądrowe, che ci avvicina alla costruzione della prima centrale nucleare nel nostro Paese”, ha annunciato su Twitter il ministro Anna Moskwa.

Il ministro ha spiegato che tale decisione in linea di principio “è una conferma formale che l’investimento previsto è in linea con l’interesse pubblico e la coerente politica energetica del governo”.

Tale decisione è necessaria anche al momento della presentazione di tutte le ulteriori decisioni e autorizzazioni richieste nel processo di investimento delle centrali nucleari.

“La tecnologia dell’energia nucleare garantirà un’alimentazione elettrica stabile e diverse fonti energetiche, e quindi la sovranità energetica del nostro Paese”, ha aggiunto Anna Mosca.

Via libera all’investimento

“Il 12 luglio il Ministero del Clima e dell’Ambiente ha dato il via libera alla prima centrale nucleare, che sarà costruita in Pomerania. Il progetto di investimento realizzato da Polskie Elektrownie Jądrowe è quindi il primo progetto nucleare in Polonia ad aver ottenuto una decisione di principio. Si tratta di una conferma formale che il progetto di investimento dell’azienda è in linea con l’interesse pubblico e con le politiche perseguite dallo Stato, compresa la politica energetica”, ha dichiarato la PEJ in un comunicato diramato mercoledì.

Il PEJ ha aggiunto che la decisione “è un’altra pietra miliare per la costruzione della centrale nucleare in Pomerania, raggiunta negli ultimi mesi”. “Questo documento consente all’investitore di richiedere ulteriori decisioni amministrative, come la decisione sull’ubicazione, e successivamente la licenza di costruzione”.

Il Ministro Anna Łukaszewska-Trzeciakowska, Segretario di Stato presso la Cancelleria del Primo Ministro, Plenipotenziario del Governo per le infrastrutture energetiche strategiche, ha dichiarato: “Il fatto che il Ministero del Clima e dell’Ambiente abbia emesso la decisione di principio per la prima centrale nucleare significa che il progetto governativo ha raggiunto un altro importante traguardo. Il governo polacco persegue con coerenza la transizione energetica, rafforzando allo stesso tempo la sicurezza energetica della Polonia. Per raggiungere questo obiettivo, stiamo realizzando una serie di progetti in contemporanea, come l’estensione della rete di trasmissione elettrica, la diversificazione delle fonti di approvvigionamento di gas in Polonia, l’esecuzione di progetti di investimento per l’energia eolica off-shore o l’implementazione coerente del programma nucleare polacco. La decisione odierna ci avvicina al momento in cui la prima centrale nucleare polacca entrerà in funzione e produrrà energia elettrica, assicurando un volume adeguato di energia nella base del sistema elettrico nel 2030”.

“La domanda, sulla base della quale è stata emessa la decisione di principio, è stata presentata da Polskie Elektrownie Jądrowe il 13 aprile 2023, alla prima data possibile. Conteneva, tra l’altro, la descrizione delle caratteristiche del progetto, compresa la tecnologia AP1000 di Westinghouse, che sarà utilizzata nella centrale nucleare”, si legge.

Secondo il PEJ, “la domanda indica la capacità massima totale installata per le 3 unità nucleari e la durata prevista del loro funzionamento”. “Nella motivazione per l’emissione della decisione di principio, il Ministro del Clima e dell’Ambiente ha sottolineato l’importanza di questo progetto di investimento per garantire il fabbisogno di energia elettrica della Polonia, nonché la sua conformità con la politica energetica della Polonia fino al 2040 e la politica climatica dell’Unione Europea”.

“La decisione di principio è la prima decisione amministrativa chiave ottenuta per il progetto nucleare di Polskie Elektrownie Jądrowe. Questo dimostra che l’azienda sta raggiungendo passo dopo passo gli obiettivi fissati per quest’anno, che ci avvicinano all’inizio della costruzione della prima centrale nucleare in Polonia”, ha dichiarato Łukasz Młynarkiewicz, presidente facente funzioni del consiglio di amministrazione di Polskie Elektrownie Jądrowe.

“Nell’ambito del programma nucleare polacco, è prevista la costruzione di due centrali nucleari – la centrale in Pomerania è la prima. Come risposta diretta alla necessità di aumentare la sicurezza energetica del Paese e di soddisfare la futura domanda di elettricità, è uno dei progetti più importanti realizzati in Polonia negli ultimi decenni”, ha scritto il PEJ.

Una vista futura sulla centrale nucleare dalla spiaggia di Kopalno verso Słajszewo elaborazione propria
Centrale nucleare in Polonia
Nel dicembre 2021, il PEJ ha designato una località preferita per la centrale a Lubiatowo-Kopalino, nel Comune di Choczewo. Secondo il piano, la costruzione della prima centrale nucleare polacca dovrebbe iniziare nel 2026, mentre il primo blocco, con una capacità compresa tra 1 e 1,6 GW, dovrebbe essere avviato nel 2033. Altri blocchi dovrebbero essere aggiunti ogni 2-3 anni, mentre l’intero progetto prevede la costruzione di 6 blocchi nucleari con una capacità installata combinata compresa tra 6 e 9 GW.

Alla fine di giugno di quest’anno, il Consiglio dei Ministri ha adottato una risoluzione sul sostegno agli investimenti infrastrutturali nel Voivodato della Pomerania, compreso il sostegno alla costruzione di centrali nucleari. Sono stati stanziati 4,7 miliardi di zloty per coprire gli investimenti nel periodo 2023-2029.

Il programma prevede la costruzione di un tronco stradale, la costruzione o la ricostruzione di infrastrutture ferroviarie e la creazione di un’infrastruttura idraulica che garantirebbe, tra l’altro, l’accesso alla centrale sul territorio dei comuni di Choczewo, Gniewino e Krokowo.

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles