A Gavinana (Firenze), in via Ripoli, è possibile curare i propri mali con una giusta dose di libri. Pene d’amore, stress lavorativo o inquietudini profonde, possono ora essere alleviate grazie a una prescrizione speciale.

Da qualche tempo infatti, leggere è diventato terapeutico. È proprio ciò di cui si occupa la Piccola farmacia letteraria di Firenze, un luogo di incontro, scambio e condivisione aperto tutti. Elena Molini, l’ideatrice del progetto, ha realizzato il suo sogno con una piccola libreria vicino a una delle città simbolo della cultura. Dopo una lunga esperienza maturata lavorando per una catena di librerie, ha notato che le persone chiedevano spesso consigli di lettura in base ai loro stati d’animo. Ecco allora l’idea. Per usufruirne, basta consultare il vasto catalogo e reperire il libro giusto in base al proprio umore del momento. Secondo Elena gli stati d’animo possono essere raggruppati in circa settanta categorie. A ogni patologia quindi corrisponde un libro-cura con tanto di bugiardino, indicazioni terapeutiche ed effetti collaterali. Ovviamente tutt’altro che spiacevoli.

La libreria ha aperto lo scorso dicembre e il successo è stato tale da suscitare l’interesse da tutta Italia. Chissà che in futuro, vista la richiesta, non abbiano già pensato a sviluppare un servizio online per curare anche gli animi più lontani.

“Non mi aspettavo tutto questo successo mediatico – racconta la proprietaria -, pensavo di rimanere in un’attività di quartiere. Sono felice che la mia idea sia piaciuta e stia piacendo”.

Tutti i libri al suo interno sono stati letti da Elena. A creare i bugiardini più complessi e delicati (ad esempio ansia e depressione) ha chiesto l’aiuto della sorella psicologa. Visto il successo, è stato registrato il marchio ed è stato messo il copyright sui bugiardini “mi sono arrivati alcuni messaggi strani su Facebook e prima di rischiare di perdere tutto il mio lavoro mi sono voluta tutelare”.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here