Hend Sabry – ecco chi è la giurata del Festival di Venezia 2019

Hend Sabry è un'attrice nordafricana che ha ottenuto un successo enorme in film e serie televisive. Sarà fra le giurate di Venezia per il premio Opera Prima

0
953

Il Festival di Venezia 2019 è ormai alle porte: l’evento si terrà a partire dal prossimo 28 agosto e continuerà fino al 7 settembre, il tutto nel segno del grande cinema internazionale; in questo periodo porteremo avanti una rubrica incentrata sulla giuria che si occuperà di valutare le varie opere cinematografiche che saranno presentate durante il festival. Oggi ci soffermiamo su Hend Sabry, attrice egiziana di origini tunisine diventata famosa per il ruolo di Ola nella serie TV egiziana Ayza Atgawiz. CLICCA QUI PER IL PRECEDENTE CAPITOLO DELLA RUBRICA.

Classe 1979, Hend Sabry nasce in Tunisia ma si trasferisce successivamente in Egitto, nazione in cui ha risieduto per la maggior parte della sua vita, acquisendo dunque la doppia cittadinanza. Il suo debutto nel mondo del cinema è decisamente precoce: già a 15 anni, Hend appare infatti nel film “The Silence Of The Palace”, film incentrato sulle discriminazioni ricevute dalle donne nel mondo arabo. La pellicola ottiene un’ottima rilevanza internazionale, tuttavia dovranno passare altri 6 anni perché Hend inizi a lavorare nel mondo del cinema in maniera sistematica: il suo secondo film è “The Season of Men” del 2000, altra opera che ottiene una buona rilevanza mondiale.

Successivamente, Hend Sabry ha lavorato in moltissimi film che hanno ottenuto un buon successo nel mercato nordafricano ma meno rilevanza a livello mondiale. Ad accoglierla positivamente anche la televisione: a partire dal 2007 ha infatti recitato in varie serie TV; la più popolare è sicuramente Ayza Atgawiz, in cui interpreta il ruolo di Ola, una ragazza ossessionata dall’idea del matrimonio ed alla continua ricerca del fidanzato giusto con cui andare avanti in una relazione seria. La popolarità acquisita in Egitto, Tunisia ed altre nazioni arabe ha permesso ad Hend di ottenere una popolarità tale da essere inserita nella lista delle 100 donne arabe più potenti al mondo nel 2013 -la lista è stilata dalla rivista Arabian Business.

Commenti