Gp di Francia – distrastro Vettel, Hamilton ringrazia e domina

0
178

Si è concluso anche l’ottavo appuntamento con il mondiale di Formula 1 2018, in una domenica pressoché perfetta per il campione del mondo in carica Lewis Hamilton, che alla fine del Gran Premio di Francia è stato incoronato re di Le Castellet, dopo la lunghissima assenza del circuito nel panorama della Formula 1.
L’attesa per il ritorno del Paul Richard nel calendario ufficiale, di ventotto anni, è terminata questo fine settimana con un Gp pieno di emozioni e caos. Il dominio delle Mercedes, consolidato fin dalle prove libere del venerdì e poi siglato con le pole position dell’inglese sabato pomeriggio, è continuata anche nella giornata di domenica con una schiacciante vittoria di Hamilton, tornato leader del mondiale.
La partenza è sicuramente stata il momento davvero fondamentale per questo Gran Premio: gli incidenti che hanno dominato il via del Gp, e la conseguente e immediata safety car, hanno infatti caratterizzato lo svolgimento dell’intera sfida.
Nelle prime file il dramma ha colpito Sebastian Vettel, che in curva 1 è arrivato lunghissimo e ha colpito Valtteri Bottas, causando l’uscita di pista di entrambi. I due sono quindi dovuti inevitabilmente rientrare ai box e sono usciti sul fondo della pista con un intero Gran Premio da ricostruire e tantissimi punti persi. Il pilota Ferrari è stato inoltre penalizzato a causa della sua condotta, con cinque secondi di penalità da scontare nel momento del pit-stop. Altro drammatico incidente è quello che ha coinvolto due dei tre piloti padroni di casa: Gasly e Ocon, entrambi costretti subito al ritiro. Cinque secondi di penalità, infine, anche per Romain Grosjean, pilota Haas, coinvolto al via in uno scontro con Kimi Raikkonen. Il ferrarista non ha fortunatamente subito danni se non qualche posizione di svantaggio rispetto alla partenza, recuperate comunque velocemente.
Con il caos alle sue spalle, Lewis Hamilton si è ritrovato ad essere (come gli succedeva molto spesso nelle sorse stagioni) un uomo solo al comando: Verstappen non è infatti mai riuscito a dare fastidio all’inglese, che è scappato via senza problemi.
Comunque bene le due Red Bull con il giovane olandese che ha chiuso al secondo posto davanti a Raikkonen, terzo, e al suo compagno di squadra Daniel Ricciardo, quarto. Il pilota australiano, terzo fino al quarantacinquesimo giro, ha subito l’attacco del pilota di Maranello che con gomme più fresche non ha faticato nel superarlo.
Quinto posto invece per Vettel, che nonostante il disastro in partenza è riuscito a tornare ai primi posti della classifica, riducendo il “disastro” e trovandosi così a 14 punti da Lewis Hamilton, che guida ora il mondiale con 145 punti.
Ben sesto posto per Kavin Magnussen che, mentre il compagno di squadra colleziona incidenti, lavora duramente per portare punti alla sua Haas. Solo settimo Bottas, sicuramente meno rapido di Vettel nella rimonta, probabilmente a causa del fondo danneggiato della sua W09, che chiude in settima posizione. Non male le Renault, nel coso Gp di casa, con Sainz ottavo e Hulkemberg nono. Una beffa sul finale, con un improvviso calo di potenza, ha fatto perdere posizioni a Carlos Sainz, che altrimenti avrebbe chiuso in sesta. A chiudere la top ten è il ragazzo del momento, Charles Leclerc, che ha completato una bellissima gara nonostante la sempre difficile situazioni della sua Sauber-Alfa Romeo. Giornata nerissima per la Williams, con il ritiro sul finale di Stroll, la Force India, con entrambi i piloti ritirati, e la McLaren, con Vandoorne dodicesimo e Alonso addirittura ultimo.
Dopo questa domenica di grande adrenalina la Formula 1 non si ferma, per la gioia dei tifosi, e si proseguirà con altri due fine settimana intensi: la prossima domenica infatti i piloti e i loro Team saranno impegnati nel Gran Premio d’Austria mentre il weekend successivo in quello d’Inghilterra. Tre settimane di pura velocità che apriranno nuovamente la classifica e ribalteranno i giochi?

RISULTATI GP FRANCIA 2018:

 
1 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 53 giri
2 – Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 7″090
3 – Kimi Raikkonen (Ferrari) – 25″888
4 – Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 34″736
5 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’01″935
6 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’19″364
7 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’20″632
8 – Carlos Sainz (Renault) – 1’27″184
9 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’31″989
10 – Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’33″873
11 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1 giro
12 – Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1 giro
13 – Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1 giro
14 – Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1 giro
15 – Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1 giro
Ritirati
Fernando Alonso
Lance Stroll
Sergio Perez
Esteban Ocon
Pierre Gasly

ORARI DIRETTE E DIFFERITE GP FRANCIA 2018:

venerdì 22 giugno
ORE 10.25 – prove libere GP3 – diretta Sky Sport
ORE 12 – prima sessione prove libere Formula 1 (FP1) – diretta Sky Sport
ORE 13.55 – prove libere Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 16 – seconda sessione di prove libere Formula 1 (FP2) – diretta Sky Sport
ORE 17.55 – qualifiche Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 18 – qualifiche GP3 – diretta Sky Sport

sabato 23 giugno 2018
ORE 11.30 – gara 1 GP3 – diretta Sky Sport
ORE 13 – terza sessione di prove libere Formula 1 (FP3) – diretta Sky Sport
ORE 16 – qualifiche Formula 1 – diretta Sky Sport
ORE 17.45 – gara 1 Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 19:45 – qualifiche di Formula 1 – differita TV8

domenica 24 giugno 2018
ORE 10:50 – gara 2 GP3 – diretta Sky Sport
ORE 12 – gara 2 Formula 2 – diretta Sky Sport
ORE 16:10 – Gran Premio Formula 1 – diretta Sky Sport
ORE 21 – Gran Premio Formula 1 – differita TV8

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here