sabato, Giugno 22, 2024

Giulia Quadrifoglio vs Porsche: una sfida improbabile (video)

Il bello dei track day è che puoi incrociare vetture diverse in una stessa pista, e immaginare i confronti più improbabili. E sicuramente, combinare un incontro Alfa Giulia Quadrifoglio vs Porsche 911 GT3 RS è quanto di più folle si possa pensare. Può una berlina a quattro porte, per quanto performante, stare al passo di una coupè sportiva pensata per mangiare i cordoli? Un video amatoriale girato all’Oregon Raceway Park negli USA offre un piccolo spunto di riflessione, o più semplicemente, stuzzica la fantasia degli appassionati.


Alfa Romeo Giulia GTA: il contributo di Sauber


Giulia Quadrifoglio vs Porsche GT3: un confronto è possibile?

Osservando la scheda tecnica, si capisce subito che parliamo di due mondi inconciliabili. La Porsche GT3 RS è la versione base delle 911 che la casa di Weissach elabora per le corse, dalla Cup per i monomarca alle RSR che corrono la 24 ore di Le Mans. Il motore è il classico boxer 6 cilindri aspirato, con 4 litri di cilindrata a varie soluzioni tipicamente racing (tra cui la lubrificazione a carter secco). La potenza è di 520 CV, scaricati sulle ruote posteriori con differenziale autobloccante. Sospensioni rigide come una tavoletta, assetto da pista e telaio ottimizzato, con tanto di roll bar opzionale!

La Giulia Quadrifoglio è di tutt’altra pasta. Il motore V6 biturbo di 2,9 litri, progettato da Maserati, è ubicato anteriormente, anche se sono le ruote posteriori a scaricare a terra i suoi 510 CV. Le sospensioni sono sportive, con link e leveraggi vari, ma d’impronta stradale. Così com’è stradale il cambio automatico ZF ad 8 rapporti, che però in modalità “Race” è capace di passare da una marcia all’altra in 150 millisecondi. L’interno comprende pelle, inserti in carbonio, il megaschermo dell’infotainment e cinque posti a sedere. Il peso è assai maggiore rispetto alla Porsche. Eppure…

L’Alfa sta al passo della Porsche?

Aspettate prima di dare la Giulia per spacciata. Guardando il video onboard si vede che il pilota non sta sfruttando appieno il potenziale della Quadrifoglio, quindi c’è il margine per poter tirare fuori ancora qualcosa. Non possiamo sapere quanto stesse spingendo il conducente della 911 lì davanti, ma chissà come sarebbe il confronto se entrambi i mezzi fossero spinti al massimo… Ubicato nella località di Grass Valley, L’Oregon Raceway Park è un tracciato di costruzione recente, essendo stato inaugurato nel 2008. Il tracciato si compone di 16 curve, di cui una con un angolo d’inclinazione da ovale, ben 16 gradi (per farvi un’idea, l’Indianapolis Motor Speedway ha un angolo di banking di 9,5 gradi). È una pista veloce ma completa, impegnativa e divertente. Per ulteriori dettagli, vi suggeriamo di guardare il video che vi linkiamo qui sotto. Buon divertimento!

Riccardo Trullo
Riccardo Trullo
Aspirante giornalista sportivo e membro orgoglioso della famiglia Periodicodaily. La mia specialità è il motorsport, in particolare la MotoGP ed il panorama americano di NASCAR, IndyCar, IMSA. Non disdegno la F1, campionato che seguo da una vita. E già che ci sono, butto un occhio nel settore delle auto di serie.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles