Elezioni Germania: oggi si decide sul futuro dell’era post-Merkel

Nelle elezioni tedesche si contenderanno la Cancelleria Armin Laschet (CDU), Olaf Scholz (SPD) e Annalena Baerbock (Verdi)

0
261
Elezioni Germania

Oggi in Germania si tengono le elezioni che decideranno il futuro dell’era post-Merkel. A contendersi il titolo di Cancelliere sono Armin Laschet (CDU), Olaf Scholz (SPD) e Annalena Baerbock (Verdi). Negli ultimi sondaggi sono in vantaggio i socialdemocratici dell’SPD. Vediamo quali sono le possibili coalizioni di un futuro governo tedesco.

Elezioni Germania: come si vota?

Si chiude dopo 16 anni l’era Merkel in Germania. Oggi, 26 settembre, 60 milioni di tedeschi sono chiamati ad eleggere il nuovo Bundestag, che dovrà poi trovare una maggioranza e votare la fiducia al nuovo Cancelliere che guiderà il Paese per i prossimi quattro anni. I seggi si sono aperti alle otto di questa mattina e si chiuderanno alle 18. Per i risultati si dovrà attendere solo qualche ora dalla chiusura dei seggi. Tuttavia, per sapere il nome del nuovo Cancelliere ci potrebbero volere settimane, se non mesi. Alle elezioni tedesche si vota con il cosiddetto proporzionale “alla tedesca”. Un partito per entrare in Parlamento deve superare la soglia di sbarramento del 5%; i 598 seggi vengono eletti con il sistema proporzionale; possono essere eletti anche deputati aggiuntivi, chiamati “overhang seats” e “balance seats”. Ogni elettore esprime due voti, il primo per un candidato e il secondo per un partito.

Quali sono i partiti?

I partiti in corsa alle elezioni sono in totale 47, anche se pochi hanno la possibilità di superare la soglia di sbarramento del 5%. I principali partito sono il blocco conservatore CDU-CSU che hanno come candidato Cancelliere Armin Laschet; i socialdemocratici della SPD che sostengono Olaf Scholz; i Verdi che sostengono Annalena Baerbock; il partito liberaldemocratico FDP; il partito socialista Die Linke; l’estrema destra AfD. Secondo gli ultimi sondaggi risulterebbe in vantaggio la SPD (25%) su CDU/CSU (22%). Al terzo posto i Verdi (17%). Seguono i liberali FDP (12%), AfD (10%) e Linke (6%).

Quali sono le possibili coalizioni?

Per indicare le possibili coalizioni si usa un codice di colori che identifica ogni partito con un colore. CDU/CSU nero; SPD e Die Linke rosso; FDP giallo; Verdi verde. Una possibile coalizione è chiamata KENYA (nero, rosso, verde). Si tratta di una “Grande coalizione” CDU/SPD con l’aggiunta dei Verdi. La seconda possibile coalizione è SEMAFORO (rosso, giallo, verde) che comprende SPD/Linke, FDP e Verdi.  La terza coalizione è GIAMAICA (nero, giallo, verde) che comprende CDU/CSU, Verdi e FDP. La quarta è GERMANIA (nero, rosso, giallo), una combinazione fra CDU/CSU, SPD/Linke e FDP. Un’altra possibile coalizione è ROSSO-ROSSO-VERDE, una coalizione tutta di sinistra con SPD, Linke e Verdi. L’ultima possibile coalizione è KIWI, composta da CDU e Verdi.


Leggi anche: La Germania al voto per decidere il successore della Merkel