Calcio – Serie A: Inter-Livorno 2-0, gol e highlights

0
892

Guarda i gol e gli highlights di Inter-Livorno

L’Inter batte il Livorno 1-0 nell’anticipo della 12esima giornata di Serie A. La squadra di Mazzarri, nell’ultima partita da presidente di Moratti, riesce ad avere la meglio sui labronici grazie ad un’incredibile autorete di Bardi nel primo tempo su cross dalla destra di Jonathan. Gli ospiti non si rendono mai pericolosi. La festa nerazzurra si completa con l’ingresso in campo di Zanetti a 6 mesi dall’infortunio. Con questo successo i nerazzurri restano al quarto posto in classifica con 28 punti, 3 in meno di Napoli e Juve. Il Livorno resta a quota 12.

Mazzarri deve fare a meno dello squalificato Juan Jesus. Il tecnico di San Vincenzo schiera la classica difesa a 3 con Samuel, Rolando e Ranocchia alla centesima partita ufficiale con la maglia dell’Inter. Nei primi minuti da sottolineare l’applauso di tutto lo stadio a Massimo Moratti, giunto probabilmente alla sua ultima gara da presidente nerazzurro. La partita regala pochissime emozioni e così, alla prima vera occasione, l’Inter passa in vantaggio. Al 30′ cross innocuo dalla destra di Jonathan e papera di Bardi che infila il pallone nella propria rete. Errore da dimenticare per il numero 1 del Livorno che si riscatta parzialmente nel secondo minuto di recupero. Sinistro potente e preciso di Alvarez dai 30 metri e risposta in angolo del portiere labronico.

Nicola lascia Duncan, già ammonito, negli spogliatoi: al suo posto dentro Benassi. La partita prosegue su ritmi molto blandi. Al 59′ Mazzarri inserisce Kovacic per Alvarez, uscito anzitempo per una contusione. Al 65′ cross pericoloso di Nagatomo per Palacio che calcia a botta sicura addosso al corpo di un difensore livornese. Nicola sostituisce uno spento Siligardi, spazio a Emeghara. La girandola di sostituzioni non risparmia neanche Guarin che lascia il campo per Belfodil, di rientro dalla squalifica. Azione di sfondamento dell’Inter al 73′ con Cambiasso che arriva al tiro da buona posizione ma la palla finisce tra l braccia di Bardi. All’81’ tutti in piedi a San Siro per il rientro di Zanetti in campo dopo l’infortunio dello scorso 28 aprile col Palermo. Ed è proprio l’argentino a far partire l’azione del radddopio interista: al 91′ Nagatomo, servito da Kovacic, beffa Bardi da ottima posizione per il 2-0. E’ il sigillo finale che dà il via alla festa di San Siro.

Nel prossimo turno, dopo la sosta per la Nazionale, l’Inter farà visita al Bologna mentre il Livorno ospiterà la Juventus.