Arredare il giardino: il meglio e il peggio

0
317

Una ricerca inglese ha cercato di stabilire quali siano le idee migliori e quelle peggiori per arredare il giardino.

Come è meglio arredare il giardino?

La tendenza è di rendere il proprio giardino il luogo ideale per la biodiversità: dotarlo insomma di mangiatoie per uccelli, vaschette, casette per ricci o nidi per bombi, oltre a serre, alberi da frutto e aree di compostaggio. Dei 2000 intervistati, infatti, più di uno su dieci ha descritto con queste particolarità il suo spazio verde.


I giardini di Artemide e Polline a Sentieri d’Arte


Stili personali

A commissionare la ricerca è stato Kevin Smith, dell’azienda Draper Tools. “Molti di noi si sono avvicinati al giardinaggio negli ultimi tempi, ed è affascinante dare un’occhiata alle nuove tendenze, oltre che a quelle che non lo sono più. È fantastico vedere il numero di persone che si concentrano sulla sostenibilità coltivando il proprio cibo, compostando, raccogliendo l’acqua piovana e incoraggiando la biodiversità nei loro giardini. Speriamo che queste tendenze siano a lungo termine, che siano qui per rimanere” ha dichiarato. “I giardini sono una cosa molto personale: quindi, anche se gnomi o fenicotteri di plastica potrebbero non essere più di moda, ciò che conta è che piacciano a noi”.

Diverse opinioni

Sempre secondo la ricerca, gli inglesi hanno deciso di eliminare le vasche idromassaggio dai loro giardini, probabilmente a causa dei costi dell’elettricità. Un 27% degli intervistati non vorrebbe trampolini: il 15% considera “finita” l’arte topiaria. Un intervistato su cinque afferma di fare molta attenzione alle ultime tendenze: tre quarti ritengono di avere un ottimo gusto. Il 17% ammette di essersi ispirato, per arredare il suo giardino, a quello di un vicino. In una settimana, si stima, gli inglesi trascorrono un’ora e 20 minuti riflettendo su come migliorare il loro spazio verde. Nei mesi estivi, gli adulti aumenteranno a 2 ore e mezzo la cura del loro giardino ogni settimana. Infine, secondo OnePoll, chi possiede un giardino ha speso in media 1.732 sterline (circa 2.013 euro) per i costi generali. Il 34% dichiara che si tratta di soldi ben spesi.

Un giardino per mille usi

Ma cosa dicono gli intervistati degli utilizzi del loro giardino? Presto detto. Il 49% lo vede come un luogo di relax; il 24% pensa per prima cosa alla sostenibilità; il 31% voleva solo uno spazio dove coltivare frutta e verdura. “I nostri risultati attestano che le persone usano i loro giardini per molte cose diverse. Ma quasi tutti vogliono che il loro spazio sia bello” spiega ancora Kevin Smith. “Questo è il periodo dell’anno in cui tutto il lavoro svolto in inverno e primavera viene ripagato, e ci consente di godere di quello spazio esterno. Se poi animali selvatici, uccelli e insetti riescono a prosperare, allora è semplicemente perfetto”.