Almanacco Del 6 Giugno 2021

0
354

Oggi domenica 6 giugno 2021 (07:10)

E’ il 157° giorno dell’anno, 23ª settimana. Alla fine del 2021 mancano 208 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:36 e tramonta alle 19:42 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:35 e tramonta alle 20:08 (ora solare)
Luna: 2.34 (lev.) 15.59 (tram.)

Santi del Giorno

San Norberto (Vescovo)
Santa Paolina (Martire)
San Gilberto (Eremita ed abate in Alvernia)
San Marcellino Champagnat
San Claudio di Condat (Abate-Vescovo)
San Colmoco (Colman, Vescovo in Scozia)
Sant’Ilarione il Giovane (Archimandrita)

San Norberto è il protettore delle partorienti.

Etimologia

 Claudio, nome romano della nobile “gens Claudia”, era in origine un soprannome riservato a chi era “claudus”, vale a dire claudicante, zoppo. Deve la sua fortuna al console Appio Claudio, che nel IV-III secolo costruì il primo acquedotto in Roma ed il primo tratto della via Appia.

Proverbio del giorno

Tutto s’accomoda fuor che l’osso del collo.

Aforisma del giorno

Ad ogni uccello, suo nido è bello. (G. Verga)

Sei nato oggi? 

Sei energico e intraprendente, ma spesso non riesci a cogliere le occasioni positive che ti vengono offerte e così, anche se lavori moltissimo, non sempre raggiungi i risultati che ti prefiggi. Un partner che ti guidi e consigli, sarebbe di grande aiuto. Non esporti a pericoli inutili e sii prudente alla guida dell’auto.

Oroscopo quotidiano

Oroscopo di Domenica 06 Giugno 2021

Accadde Oggi

Apre il primo drive-in

martedì 6 giugno 1933 (88 anni fa)

Apre il primo drive-in: Uno spazio di terra, uno schermo gigante e un altoparlante per ogni posto auto. Così Richard Hollingshead inaugurò a Camden, New Jersey, il primo drive-in della storia.

Hollingshead era noto come magnate dell’industria chimica, quando alla fine degli anni Venti ebbe una folgorante intuizione. Tese un lenzuolo tra due alberi nel suo giardino e vi puntò contro l’obiettivo di un proiettore, appoggiato sul tetto della sua auto. Fu una prima forma rudimentale di “cinema all’aperto”, in cui l’audio veniva molto sacrificato, potendo contare su una radio nascosta dietro il lenzuolo.

Ottenuto il brevetto il 16 maggio del 1933, meno di un mese dopo inaugurò il primo drive-in nella città di Camden, accogliendo il pubblico all’ingresso con lo slogan «Non importa quanto siano rumorosi i vostri bambini, l’intera famiglia è la benvenuta» e offrendo in tutto 500 posti auto. Al prezzo di 25 centesimi a persona, gli spettatori poterono assistere, sprofondati sul sedile della propria auto, al film Two White Arms del regista Fred Niblo, proiettato su uno schermo di 12 m x 15 m.

La moda dei drive-in cominciò a diffondersi, fino alla massima espansione tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta: da 820 nel 1948 si passò ai 4.063 del 1958, soglia massima raggiunta. Nel 1950 arrivò la beffa per Hollingshead, che si vide invalidare il brevetto dalla corte distrettuale del Delaware.

In Italia il fenomeno del drive-in iniziò da Roma, con la prima struttura aperta a Casal Palocco, nell’agosto del 1957.

Inizia lo sbarco in Normandia

martedì 6 giugno 1944 (77 anni fa)

Inizia lo sbarco in NormandiaOperazione Overlord. Nome in codice dello sbarco militare più imponente della storia, che oltre a determinare le sorti della Seconda guerra mondiale, influì sulla geografia politica dell’Europa fino al crollo del Muro di Berlino.

Nell’inverno del 1943, gli Alleati concordarono la necessità di aprire un secondo fronte occidentale dopo quello aperto nell’Italia meridionale, per accerchiare le truppe naziste e liberare Parigi. Nel contempo, si voleva controbilanciare l’offensiva sovietica da est, guardando già agli equilibri politici dei futuri accordi di pace.

La strategia iniziale fu quella di far credere che lo sbarco sarebbe avvenuto nella zona del Pas de Calais, quando il vero obiettivo era in realtà la Normandia, nel nord della Francia. Dopo uno slittamento di data di due giorni, dettato dalle cattive condizioni meteorologiche, l'”ora X” scattò all’alba del 6 giugno 1944. Alle 6.30 arrivarono a Utah Beach (nome in codice di una delle cinque spiagge interessate dall’operazione) i primi reparti dei due eserciti, statunitense (al comando del generale Dwight Eisenhower) e anglo-canadese (agli ordini del generale Bernard Law Montgomery).

I nazisti, e lo stesso Hitler, convinti fino all’ultimo dell’impossibilità di effettuare lo sbarco in Normandia, si trovarono sorpresi dal numero eccezionale di uomini e mezzi della compagine alleata: più di 7.000 vascelli (di cui 4.000 mezzi da sbarco) e 130 navi da guerra per il bombardamento navale, scortati da 12.700 aerei. Tuttavia la situazione si presentò tutt’altro che agevole, in particolare nella spiaggia di Omaha (Bassa Normandia) dove gli alleati registrarono il maggior numero di perdite (3mila vittime su 10.300 dell’intera operazione; quelle tedesche intorno ai 9mila).

La resistenza delle truppe germaniche fu così tenace che la liberazione di Parigi avvenne soltanto tre mesi più tardi (25 agosto). Passato alla storia come il «D-Day», lo sbarco in Normandia ha ispirato negli anni un’ampia produzione pubblicistica e cinematografica. Tra le pellicole più recenti c’è Salvate il soldato Ryan (1998) del regista Steven Spielberg, premiato con quattro Oscar (Migliore regia, Migliore fotografia, Miglior montaggio, Miglior sonoro) e apprezzato dalla critica per aver reso con crudo realismo la fase più drammatica dello sbarco.

Inventato il videogioco Tetris

mercoledì 6 giugno 1984 (37 anni fa)

Inventato il videogioco Tetris: Una realtà da costruire con tanti mattoncini colorati che piovono dall’alto e che vanno incastrati con rapidità e precisione. È la mission di Tetris, videogioco tra i più popolari e longevi della storia.

A inventarlo, per caso, fu il programmatore russo Aleksej Pažitnov, mentre lavorava a un test d’intelligenza sul computer sovietico “Electronika 60”, per conto dell’Accademia delle Scienze di Mosca. Il 6 giugno del 1984 scoprì che il programma si prestava ad essere trasformato in un gioco fortemente creativo. Ispirato dai pentamini (figure geometriche composte di cinque quadrati identici), ideò i tetramini, composti di quattro lati (dal prefisso greco tetra-, “quattro”), da cui derivò il nome “Tetris”.

La sua intuizione fu di fare in modo che una volta incastrati perfettamente su una linea orizzontale, quest’ultima sparisse per lasciare spazio a un’altra combinazione di mattoncini, che il giocatore poteva ruotare e spostare da destra a sinistra. Il collega Vadim Gerasimov presentò il progetto all’IBM che lo sviluppò per primo per i suoi pc. Il mancato brevetto da parte parte di Pažitnov lasciò campo libero ad altri, su tutti l’imprenditore olandese Henk Rogers che, alla fine degli anni Ottanta, ne trasse una versione per Nintendo, facendo di Tetris un fenomeno di massa.

Dall’epoca d’oro dei Game boy della casa nipponica si sono succedute svariate versioni del gioco per PC e console, arrivando a quelle per i moderni smartphone.

Ucciso Robert Kennedy

06 Giugno 1968

Muore all’età di 42 anni Robert Kennedy, fratello di JFK e candidato alla nomination del Partito Democratico per la Casa Bianca. Era stato ferito il giorno precedente al Grand Hotel Ambassador di Los Angeles, dove festeggiava la vittoria alle primarie della California. La sua carriera politica inizia con il ruolo di consulente della sicurezza interna.

Nel 1952, su richiesta del senatore Mac Carthy collabora al Subcomitato permanente del Senato per le investigazioni. Ma è durante la presidenza di suo fratello John che Robert si distingue come ministro della giustizia. Convinto oppositore della guerra in Vietnam, diventa dopo la morte di John la persona che meglio incarna il sogno americano.

Pubblica il programma dei “Fasci di combattimento”

06 Giugno 1919

Il giornale mussoliniano “Il Popolo d’Italia” pubblica il programma dei “Fasci di combattimento”. Nei suoi aspetti politici, i punti essenziali del programma sono: il suffragio universale con la proporzionale e l’abbassamento dei limiti di età a 18 anni per gli elettori di ambo i sessi; una scuola laica; l’abolizione del Senato e, in prospettiva, la repubblica. Sul versante sociale si chiedono le otto ore lavorative effettive, i minimi di paga, la partecipazione dei lavoratori al funzionamento delle industrie, l’obbligo dei proprietari a coltivare le terre, pena la confisca di esse e il loro trasferimento a cooperative contadine.

Sul piano finanziario il fascismo propugna, tra l’altro, una forte imposta straordinaria sul capitale a carattere progressivo e il sequestro dei beni delle congregazioni religiose. Si tratta di un programma molto avanzato, ma destinato a rimanere lettera morta, sia per la debolezza dei fasci sia per la loro connotazione interna, dove al fascio milanese, in mano ad elementi di sinistra, che sono di fatto gli estensori del programma si contrappongono molti altri fasci schierati politicamente a destra.

Muore Camillo Benso di Cavour

06 Giugno 1861

Muore a Torino a 51 anni Camillo Benso, conte di Cavour, massimo protagonista del Risorgimento italiano. Il nucleo centrale del suo pensiero politico consiste in una salda concezione liberale da contrapporre alle teorie socialiste che cominciano a circolare nell’Europa del suo tempo. Il suo capolavoro politico rimane il convegno di Plombières, dove stringe accordi segreti con l’imperatore francese Napoleone III e getta le basi di un’alleanza con la Francia, rivelatasi in seguito di importanza fondamentale per la costruzione dello stato unitario.

L’obiettivo di Cavour è quello di creare un forte Stato nel settentrione dell’Italia sotto la corona dei Savoia, con l’annessione della Lombardia e del Veneto. Con l’impresa di Garibaldi e dei Mille, favorita e sostenuta di nascosto, Cavour riesce a compiere il suo capolavoro politico-diplomatico: l’unità d’Italia. Il 17 marzo 1861 il Parlamento proclama il Regno d’Italia e Vittorio Emanuele II suo re, mentre Cavour viene confermato alla guida del governo.

Nati in questo giorno

Diego Velázquez

data di nascita: domenica 6 giugno 1599 (422 anni fa)
data morte: venerdì 6 agosto 1660 (360 anni fa)

Diego Velázquez: Il massimo pittore spagnolo del XVII secolo, fu uno dei più rappresentativi dell’epoca barocca e uno degli artisti più importanti della corte di Re Filippo IV. Modello sia per i realisti che per gli impressionisti, alcuni dei più grandi artisti del panorama internazionale si sono ispirati alla sua arte, tra cui Édouard Manet, Pablo Picasso e Salvador Dalí.

Nato a Siviglia e morto a Madrid, nell’agosto del 1660, Velázquez celebrò la figura del Re con molti ritratti e dipinse tratti della vita di stato e politica dell’epoca. Tuttavia, firmò raramente i propri quadri, perciò per l’attribuzione ci si deve affidare all’esame degli stessi e a ricerche storiche. Il suo stile fu fortemente influenzato da due soggiorni italiani, durante i quali Velàzquez ammirò i dipinti del Tiziano, del Tintoretto e del Veronese. Visitò Genova, Milano, Venezia, Modena, Napoli ed entrò all’Accademia di San Luca, l’associazione di artisti di Roma.

Il maggiore capolavoro è Las Meninas, realizzato nel 1656, che ritrae la figlia maggiore della nuova regina, Marianna d’Austria, circondata dalle dame di corte, ma anche il re e la regina stessi, riflessi in uno specchio, e lo stesso artista.

Fino al XIX secolo, le sue opere rimasero poco conosciute al di fuori della Spagna. Oggi è considerato il padre della scuola artistica spagnola.

Thomas Mann

data di nascita: domenica 6 giugno 1875 (146 anni fa)
data morte: venerdì 12 agosto 1955 (65 anni fa)

Thomas Mann: Autore tra i più rappresentativi e influenti del Novecento, con lo stile complesso e ricco di sfumature seppe innovare il romanzo.

Nato a Lubecca, nel nord della Germania, e morto a Kilchberg nell’agosto del 1955, si formò sulle letture di grandi maestri del pensiero ottocentesco, come Richard Wagner, Friedrich Nietzsche e Arthur Schopenhauer. Attento alle trasformazioni della società tedesca del suo tempo, in particolare alla decadenza della borghesia, ne offrì un lucido ritratto nel romanzo I Buddenbrook, pubblicato nel 1901.

Quest’ultimo e La montagna incantata, considerati i suoi due capolavori assoluti e tra le massime espressioni della narrativa mondiale, gli valsero nel 1929 il Nobel per la Letteratura. Altre opere note: il racconto lungo La morte a Venezia (che ispirò l’omonimo film di Luchino Visconti, premiato al Festival di Cannes nel 1971) e la tetralogia di romanzi “Giuseppe e i suoi fratelli”.

Nati… sportivi

Björn Borg

data di nascita: mercoledì 6 giugno 1956 (65 anni fa)

Björn Borg: Nato a Södertälje (Svezia), noto tennista degli anni Settanta e Ottanta, ha dominato in particolare la scena tennistica mondiale nel triennio 1977/80. Successivamente è stata importante e spettacolare la competizione con un altro grande campione: l’americano John McEnroe.

Dal 23 agosto 1977 è stato al numero uno del ranking ATP per sei volte per un totale di 109 settimane.
Ha vinto sei volte il torneo francese di Roland Garros, cinque volte Wimbledon e quattro volte gli US Open. Ha conquistato la Coppa Davis nel 1975.
Dal 1988 al 1992 è stato sposato con la cantante italiana Loredana Berté

Arianna Errigo

data di nascita: lunedì 6 giugno 1988 (33 anni fa)

Arianna Errigo: Nata a Monza, è una schermitrice del Centro Sportivo Carabinieri, specializzata nel fioretto ma anche nella spada. Ai Giochi Olimpici di Londra 2012 ha vinto l’argento nella gara individuale, dopo aver superato in semifinale la pluricampionessa Valentina Vezzali e perdendo in finale, per un punto, contro Elisa Di Francisca. In seguito ha contribuito alla conquista dell’oro nella gara a squadre.

Ricco anche il medagliere ai Mondiali con 8 ori, 5 argenti e 5 bronzi. Agli Europei dal 2009 al 2018 ha vinto l’oro nelle gare a squadre (“solo” argento nel 2016 e bronzo nel 2019), collezionando anche due ori (2016 e 2017), un argento (2018) e 3 bronzi nelle gare individuali

Devis Mangia

data di nascita: giovedì 6 giugno 1974 (47 anni fa)

Devis Mangia: Nato a Cernusco sul Naviglio (in provincia di Milano), è un allenatore di calcio. In serie A ha allenato il Palermo. Dopo aver rescisso il contratto con la società siciliana, dal luglio 2012 ha guidato per 12 mesi la Nazionale Under 21 dalla qualificazione agli Europei di categoria fino alla fase finale in Israele, dove è arrivato fino in fondo, perdendo solo con la Spagna.

Conquistato l’argento, ha lasciato l’U21 per tornare ad allenare lo Spezia in serie B. A fine stagione è andato al Bari, ma la società pugliese l’ha esonerato a metà novembre 2014, dopo tre sconfitte consecutive.

Da novembre 2015 a maggio 2016 è stato il tecnico dell’Ascoli in serie B. Rimasto fermo un anno, dal 24 maggio 2017 al 19 aprile 2019 è l’allenatore del CSU Craiova, in Romania. A fine dicembre 2019 riceve l’incarico di commissario tecnico della Nazionale di Malta.

Eventi Sportivi

Nasce la NBA

giovedì 6 giugno 1946 (75 anni fa)

Nasce la NBA: Nasce a New York la Basketball Association of America (BAA), che poi, nell’agosto del 1949, si fonde con la National Basketball League, dando vita alla National Basketball Association.

La NBA organizza il più famoso e ricco campionato di basket al mondo.

I Doodle di Google

Anniversario del gioco Tetris

6 giugno

Anniversario del gioco Tetris: Una lotta contro il tempo per trovare lo spazio e l’incastro giusti ai mattoncini colorati che piovono dall’alto. Il rompicapo più popolare dell’universo dei videogame vede la luce nella Mosca “sovietica”. Qui il programmatore Aleksej Pazitnov sviluppa per l’Accademia delle Scienze un esperimento di intelligenza artificiale, prendendo spunto dai pentamini (blocchi di cinque quadratini) utilizzati in un famoso gioco da tavolo russo.

Ridotto il numero a quattro, tetramini, lo testa su un computer russo, l’Elektronika 60, accorgendosi di aver inventato un gioco. Gli dà nome Tetris, combinando le parole tetra (in greco indica il “quattro”) e tennis (suo sport preferito). Nel 2009, a 25 anni dalla sua invenzione, Google ha dedicato al celebre videogame un doodle locale (visibile in numerosi paesi dei diversi continenti, ad eccezione dell’Africa).

Scomparsi oggi

Carl Jung

data di nascita: lunedì 26 luglio 1875 (145 anni fa)
data morte: martedì 6 giugno 1961 (60 anni fa)

Carl Jung: Insigne indagatore dei meandri della mente umana, fu un seguace della psicanalisi di Freud da cui in seguito si distaccò.

Nato a Kesswil, nella Svizzera tedesca, e morto a Küsnacht nel giugno del 1961, Carl Gustav Jung si laureò in medicina a Basilea nel 1900, iniziando l’attività di psichiatra in un nosocomio di Zurigo.

Studiando i deliri dei pazienti teorizzò una sua versione del metodo psicoanalitico di Freud, denominata psicologia analitica o psicologia del profondo, che individua un “inconscio collettivo”, che si esprime in archetipi, accanto all’inconscio individuale.

Camillo Benso conte di Cavour

data di nascita: venerdì 10 agosto 1810 (210 anni fa)
data morte: giovedì 6 giugno 1861 (160 anni fa)

Camillo Benso conte di Cavour: Nato a Torino, le sue origini nobili si evincono dal lungo nome Camillo Paolo Filippo Giulio Benso, conte di Cavour, di Cellarengo e di Isolabella. Per la storia d’Italia Unita viene ricordato, insieme a Garibaldi e Vittorio Emanuele II, come l’artefice dell’impresa unitaria e il primo premier della storia.

Già ministro e capo del governo del Regno di Sardegna, dopo il successo della Spedizione dei Mille (5 maggio – 26 ottobre 1860), si trovò a presiedere, dal 22 marzo 1861 fino agli ultimi giorni di vita, il primo Consiglio dei Ministri del Regno d’Italia. Tra i suoi obiettivi primari: promuovere un’economia liberale, potenziare il settore industriale e le infrastrutture, in particolare la rete ferroviaria.

Politicamente fu l’anima della cosiddetta Destra storica in contrasto con le posizioni repubblicane di Giuseppe Mazzini e gli ideali rivoluzionari di Garibaldi. Scomparve a Torino il 6 giugno 1861, lasciando vacante la carica di premier e non riuscendo a realizzare il sogno di completare la riunificazione, portata poi a termine con la Terza guerra d’indipendenza (20 giugno 1866 – 12 agosto 1866).

Ricordato in numerosi monumenti risorgimentali e nella toponomastica di gran parte dei comuni italiani, il suo volto comparve nel 2010 su una moneta da 2 euro, coniata in occasione del bicentenario della nascita.

Anne Bancroft

data di nascita: giovedì 17 settembre 1931 (89 anni fa)
data morte: lunedì 6 giugno 2005 (16 anni fa)

Anne Bancroft: Attrice americana nata a New York, il nome reale “Anna Maria Louise Italiano” tradisce la provenienza dei due genitori, due immigrati originari di Muro Lucano (Potenza), stabilitisi poi nel Bronx.

Formatasi come attrice teatrale alla prestigiosa “American Academy of Dramatic Arts” di New York, debutta nel suo primo film a 21 anni insieme a Marilyn Monroe e Richard Widmark. Dieci anni dopo regala la sua migliore interpretazione nell’insegnante di una bambina sordo-cieca in Anna dei miracoli, che le vale l’Oscar come “migliore attrice protagonista”.

L’altro film che la rende popolarissima nel mondo è Il laureato (1967), dove interpreta la signora Robinson, accanto a Dustin Hoffman, conquistando una nomination agli Oscar.

Scomparsa a New York nel 2005, viene ricordata per altre pellicole, quali “Frenesia del piacere” (1964), “Missione in Manciuria” (1966) e “Gesù di Nazareth” (1977) di Franco Zeffirelli.

Bob Kennedy

data di nascita: venerdì 20 novembre 1925 (95 anni fa)
data morte: giovedì 6 giugno 1968 (53 anni fa)

Bob Kennedy: Settimogenito della potente, quanto sfortunata, stirpe dei Kennedy, è stato un protagonista della politica americana negli anni Sessanta.

Nato a Brookline, nel Massachusetts, e morto a Los Angeles nel 1968, si laureò in Legge ad Harvard, dedicandosi tutta la vita ai temi della giustizia e del diritto. Durante la presidenza del fratello John Fitzgerald fu ministro della giustizia.

Destinato a raccogliere l’eredità del fratello, nel 1968 si candidò alle elezioni per il Partito Democratico, ma fu ucciso in un attentato proprio il giorno dopo la sua vittoria alle primarie in California e nel South Dakota.

L’autopsia sul corpo di Bob rivelò un foro di uscita del proiettile nella tempia destra, mentre il presunto assassino si presentò davanti a Kennedy. Di qui si fece largo l’ipotesi che a sparare fosse stato un membro del suo staff, coperto dal gesto plateale del presunto attentatore, tale Sirhan B. Sirhan, giordano di origine palestinese.