domenica, Giugno 16, 2024

Il Cremlino nega di aver esercitato pressioni sulla madre di Navalny

Il Cremlino nega di aver esercitato pressioni sulla madre di Navalny per il funerale. “Questa è un’altra affermazione assurda da parte di questi sostenitori di Navalny”, ha detto il portavoce del Cremlino Dimitry Peskov.

Il Cremlino nega: no pressioni sulla madre di Navalny

Il Cremlino ha negato si aver fatto pressioni sulla madre di Navalny per il funerale. Secondo quanto riferito, le autorità avevano minacciato Lyudmila Navalnaya, dicendole che se si fosse rifiutata di seppellire il corpo in silenzio non lo avrebbero consegnato e avrebbero invece seppellito il corpo nel campo di prigionia. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che “il Cremlino non ha nulla a che fare con questo, quindi il Cremlino non può esercitare pressioni”. “Questa è un’altra affermazione assurda da parte di questi sostenitori di Navalny“, ha detto Peskov. “Sono quasi tutti ricercati dalle autorità russe e quasi tutti sono all’estero. Le loro dichiarazioni dovrebbero essere trattate di conseguenza”, ha aggiunto. Peskov ha anche negato che il presidente russo Putin sia stato coinvolto in qualche modo negli accordi relativi alla consegna del corpo di Navalny a sua madre. “Il Capo dello Stato non gestisce in alcun modo queste questioni. Ci sono alcuni servizi e processi rilevanti che rispettano le regole stabilite per tali situazioni”, ha detto il portavoce.


Leggi anche: Navalny, il corpo consegnato alla madre

Navalny stava per essere liberato: “Ucciso prima di uno scambio di prigionieri”

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Latest Articles