lunedì, Aprile 15, 2024

Caso Martina Rossi, i due condannati escono dal carcere: affidati ai servizi sociali

(Adnkronos) – Dopo la semilibertà, Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, condannati a tre anni per tentata violenza sessuale di gruppo sulla studentessa genovese Martina Rossi, morta a Palma di Maiorca il 3 agosto 2011, sconteranno la pena all'affidamento in prova ai servizi sociali. La loro condanna terminerà agli inizi del 2025. L'affidamento in prova ai servizi sociali è stato deciso dal Tribunale di sorveglianza di Firenze, in due distinti provvedimenti, di cui si è appreso in questi giorni. I due trentenni aretini condannati si trovavano già in regime di semilibertà. Albertoni ha ottenuto l'affievolimento del regime della pena il mese scorso mentre Vanneschi si trova in affidamento in prova già da luglio del 2023. Entrambi sono in affidamento in prova presso un'associazione di volontariato, svolgendo lavori socialmente utili, e durante la notte hanno l'obbligo di non uscire di casa.  I due giovani sono stati processati e condannati in via definitiva nell'ottobre del 2021 per la morte della studentessa genovese che nell'estate di 13 anni fa precipitò dal balcone di una camera di albergo della nota località spagnola, dov'era in vacanza, per sfuggire allo stupro. Albertoni e Vanneschi inizialmente hanno scontato la condanna in carcere e potevano uscire per lavorare prima di fare ritorno in cella. Gli avvocati dei due condannati hanno fatto istanza al Tribunale di Sorveglianza per mitigare la detenzione.  —[email protected] (Web Info)

Sowmya Sofia Riccaboni
Sowmya Sofia Riccaboni
Blogger, giornalista scalza (senza tesserino), mamma di 3 figli. Guarda il mondo con i cinque sensi, trascura spesso la forma per dare sensazioni di realtà e di poter toccare le parole. Direttrice Editoriale dal 2009. Laureata in Scienze della Formazione.

Related Articles

- Advertisement -spot_img

Latest Articles