Zuccotto di Natale: dolce d’effetto, morbidissimo e veloce

0
915

Lo zuccotto di Natale è un dolce gustoso e molto facile da preparare. Iniziamo a metterci al lavoro. Altro che panettone e biscotti, è questo il dolce re del Natale.

Dessert assolutamente da provare: lo zuccotto di Natale

Il Natale è forse il periodo più atteso dell’anno da chi ama i dolci. Pandori e panettoni sono già arrivati sulle corsie dei supermercati. Fra qualche giorno faranno la loro comparsa anche ricciarelli e biscotti vari. Forse, però, è arrivato il momento di sperimentare qualcosa di nuovo e di dare una marcia in più alle nostre cene.  Altro che panettone e biscotti, è questo il dolce re del Natale morbidissimo e pronto in un quarto d’ora. Realizzarlo è davvero semplice e magari ci permetterà di riciclare quel pandoro avanzato che rischiamo di dimenticare in dispensa.

Un dolce facile e veloce

Lo zuccotto di pandoro è un dolce senza cottura di grande effetto e scenografico, facile e veloce da preparare. Vi basterà dividere a fette il dolce e costruire una sorta di cupola con l’aiuto di una ciotola. Farcite l’interno, fate riposare in frigorifero per qualche ora e avrete un semifreddo goloso che piacerà a tutti.

Lo zuccotto di Natale, fa felice la famiglia e gli ospiti

Anche quest’anno gli ospiti arriveranno a casa vostra per le feste? Sapete già con quale ricetta prenderli per la gola oltre a tentarli con i classici pandoro e panettone? Vi aiutiamo nell’ardua scelta: zuccotto di Natale. Fate accomodare i vostri ospiti e portate in tavola questo bellissimo dolce, una variante dedicata alle feste del classico panettone. Se poi volete renderlo ancora più bello, allora vi basterà spolverizzare la superficie al momento di servire con una nevicata di candido zucchero a velo.

Come trasformare il nostro pandoro?

Per uno straordinario zuccotto ripieno di crema di torrone, ci serviranno:

• 1 pandoro

• 500 ml di panna vegetale liquida

• 3 etti di mascarpone

• zucchero a velo

• 1 etto di torrone morbido

• 1 bicchiere di latte di mandorle

• 600 g di piccole meringhe ( per la decorazione )

Per preparare lo zuccotto ripieno di crema al torrone,
tagliamo il nostro pandoro a fettine più sottili possibile. Bagniamole velocemente con il latte di mandorle per ammorbidirle. Non appena diventano modellabili, prendiamone la metà e disponiamole sul fondo di una ciotola. Precedentemente foderata con la pellicola trasparente. Rivestite la ciotola con le fette, cerchiamo di essere più precisi possibile perché formeranno la base per il nostro zuccotto. Mettiamo nel congelatore per 10 minuti.

Ricette tradizionali di Natale

Prepariamo il ripieno

Per preparare il ripieno a base di crema di torrone. Prendiamo un’altra ciotola di vetro e iniziamo a mischiare il mascarpone e lo zucchero. Aggiungiamo la panna montata a neve e mescoliamo fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Frulliamo anche il torrone e non appena si è sbriciolato incorporiamolo nella crema. Siamo pronti per creare lo zuccotto. Tiriamo fuori dal freezer la base e ricopriamola con uno strato di crema. L’altra metà del pandoro ci servirà per chiudere il dolce e infine mettetelo in frigorifero.

Ecco come decorarlo e servirlo

Estraete lo zuccotto dal frigorifero, attendete 10 minuti e giratelo su un piatto. Usiamo la crema rimanente per guarnire il tutto e aggiungiamo le meringhe. Serviamo il dolce e prepariamoci a ricevere i complimenti di tutti.

Come nasce lo zuccotto di Natale?

Tra i dolci tipici della Toscana un ruolo di primo piano spetta allo zuccotto. Le cui origini risalgono ad un’invenzione dell’architetto, pittore e scultore fiorentino Bernardo Buontalenti, vissuto tra il 1531 e il 1608. Questo semifreddo, inizialmente noto come “Elmo di Caterina”, si è poi diffuso in tutta la penisola, venendo apprezzato in ogni regione d’Italia.