Zenzero: dove trovarlo e perché piace così tanto

0
157

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome inglese di ginger, è una pianta erbacea perenne originaria dell’Asia che è diventata sempre più popolare anche qui in Occidente. Negli ultimi anni si è diffuso sempre di più, se ne parla molto e questo alimento è diventato reperibile praticamente dappertutto. Tra l’altro non si tratta solo di zenzero in sé: al giorno d’oggi questo cibo può essere trovato praticamente ovunque, dalle tisane alle caramelle passando anche per gli aromi per la sigaretta elettronica; questo successo è dovuto in tutto e per tutto ai benefici che questa spezia apporta all’organismo, grazie alle proprietà che la rendono un alimento davvero unico. Vediamo quindi quali sono i vantaggi che l’assunzione di zenzero assicura al corpo umano.

Riduce le infiammazioni e i dolori muscolari. Lo zenzero è ottimo per contrastare i problemi legati all’attività fisica o a patologie infiammatorie come artrite e artrosi; inoltre, un grammo di questo alimento in polvere al giorno può essere un ottimo alleato contro i dolori mestruali.

Aiuta il funzionamento del sistema cardiovascolare. Il rizoma di zenzero è un ottimo anticoagulante, che significa che riesce a rendere più fluido il sangue e quindi previene la formazione di coaguli nelle vene. A proposito di flusso sanguigno, gli estratti di zenzero sono in grado di abbassare il livello di zucchero presente nel sangue, aumentando la quantità di glucosio che i muscoli assorbono e quindi rivelandosi particolarmente indicato per i soggetti che soffrono di diabete; inoltre, l’assunzione di questa spezia è stata associata al miglioramento nei livelli ematici di colesterolo totale e colesterolo-LDL.

Combatte il senso di nausea. Masticare un pezzo di zenzero o berne un infuso è un rimedio altamente efficace contro il senso di vomito, in particolar modo se si soffre di mal d’auto, mal di mare o di nausea da gravidanza.

Aiuta la digestione. Lo zenzero ha la capacità di rilassare lo stomaco e i muscoli dell’intestino, facilitando il processo digestivo soprattutto in caso si abbiano problemi in questo senso come bruciori di stomaco o colite.

Antinfiammatorio, antivirale, antimicrobico, analgesico. È straordinario quanto lo zenzero possa essere un alleato per tanti disturbi banali del corpo umano, per cui però spesso si ricorre a medicinali: è il caso di raffreddore, febbre o tosse, contro cui le proprietà antisettiche e antinfiammatorie di questa spezia fanno miracoli, ma anche quello di infezioni virali o microbiche, oppure di disturbi infiammatori come il mal di testa.

Rinforza i capelli. L’olio essenziale di zenzero ha un effetto particolarmente positivo sul cuoio capelluto, facendo diminuire la forfora e migliorando la lucentezza e la robustezza dei capelli, contrastandone allo stesso tempo la caduta.

Commenti