Zelensky: trovate camere di tortura a Kharkiv

0
257
Zelensky: trovate camere di tortura a Kharkiv

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha riferito che sono state trovate camere di tortura a Kharkiv, la regione recentemente liberata dall’occupazione russa. Zelensky ha detto che le forze russe hanno ripetuto a Izyum gli stessi atroci crimini che hanno commesso a Bucha.

Zelensky: trovate camere di tortura nella regione di Kharkiv

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che, durante le prime investigazioni, le autorità hanno trovato “camere di tortura” in cui civili sono stati maltrattati a Kharkiv, regione recentemente liberata dall’occupazione russa. Zelensky ha detto che in questi locali erano presenti numerosi civili anche stranieri, tra cui sette cittadini dello Sri Lanka che erano studenti del Kupyansk Medical College. “A marzo sono stati catturati dai soldati russi e successivamente hanno tenuto queste persone nel seminterrato. Solo ora, dopo la liberazione della regione di Kharkiv, queste persone sono state salvate, ricevono cure mediche adeguate”, ha affermato il presidente ucraino.

Zelensky ha detto che ci sono prove evidenti di torture e trattamento umiliante delle persone. Ha anche affermato che si sono prove che i soldati russo hanno “sparato ai sepolti solo per divertimento”. “Il mondo deve reagire a tutto questo. La Russia ha ripetuto a Izyum quello che ha fatto a Bucha. E ora abbiamo appena iniziato a conoscere tutta la verità su ciò che stava accadendo nella regione di Kharkiv in quel momento”, ha detto il presidente ucraino.

Zelensky ha infine ringraziato le Nazioni Unite per aver già preparato l’invio di un team di investigatori a Izyum per esaminare il luogo di sepoltura di massa. “Garantiremo il pieno accesso dei giornalisti al territorio liberato e a tutti i luoghi di abusi umani. Forniremo l’accesso per dire al mondo che le azioni della Russia devono essere condannate”, ha aggiunto.


Leggi anche: Ucraina: trovata una fossa comune a Izyum