Youtube: le nuove regole per proteggere i bambini

0
331
Youtube: le nuove regole per proteggere i bambini

YouTube è attualmente la piattaforma preferita dei giovani e ha di recente lanciato importanti riforme per proteggere i bambini.

Il fenomeno Youtube

Oltre ad una delle app più popolari del momento, ovvero Tik Tok, tra le piattaforme preferite dei giovani troviamo proprio Youtube, fondato nel lontano 2005. I giovani d’oggi seguono con passione vari youtubers che condividono le loro esperienze quotidiane o le loro abilità con i videogames.

Maggiori norme di sicurezza

YouTube ha annunciato importanti piani per migliorare le protezioni per i bambini sulla piattaforma, inclusa la fine della pubblicità personalizzata sui contenuti realizzati per i giovani. La società, di proprietà di Google, ha liquidato £ 129 milioni con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti a settembre. Le accuse sono di aver raccolto dati personali da bambini senza il consenso dei genitori.

Le modifiche significano che la società limiterà la raccolta di dati sui contenuti progettati per i bambini, ponendo fine ad annunci personalizzati, commenti e chat dal vivo su questi video. Le modifiche si basano principalmente sull’auto-segnalazione dei creatori di contenuti che devono designare i video come “fatti per i bambini” in YouTube Studio. Tuttavia, YouTube utilizzerà anche l’apprendimento automatico per identificare questo tipo di contenuti.

La protezione dei minori e della privacy

In un post sul blog pubblicato lunedì, la società ha affermato che “la responsabilità è la nostra priorità numero uno su YouTube e questo include la protezione dei minori e la loro privacy”. Hanno consigliato ai genitori di utilizzare YouTube Kids, un’app più piccola che si rivolge in modo specifico ai contenuti per i bambini. Qui gli annunci non sono personalizzati dall’interesse degli spettatori sul sito.

La società ha accettato che le modifiche potrebbero avere un impatto su alcuni creatori di contenuti per bambini.

Hanno detto: “Molti creatori di tutto il mondo hanno creato contenuti per bambini di qualità per il loro pubblico e questi cambiamenti avranno un impatto significativo. Siamo impegnati ad aiutare i creatori a navigare in questo nuovo panorama e a supportare il nostro ecosistema di contenuti per famiglie.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here