XXI Giornata dei bambini vittime: Aiutaci a cambiare il vento!

Don Fortunato di Noto, presidente e fondatore di Meter, lancia un appello in occasione della Giornata dei bambini vittime della violenza.

0
396

Nel 1995 venne celebrata per la prima volta la Giornata dei bambini vittime (Gbv) della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza, contro la pedofilia. Il tentato omicidio nei confronti di una bambina di 11 anni, i racconti di alcuni episodi di abuso e il suicidio di un ragazzo di 14 anni spinsero le famiglie della parrocchia Madonna del Carmine di Avola (Sr) e l’associazione Meter onlus di Don Fortunato Di Noto a dar vita all’iniziativa.

Dal 25 aprile al 7 maggio le sedi Meter presenti sul territorio nazionale e all’estero saranno impegnate nella promozione della Gbv al grido “Aiutaci a cambiare il vento!”
Il fondatore e presidente dell’Associazione Meter è Don Fortunato Di Noto, conosciuto a livello internazionale per la sua lotta contro la pedofilia e le organizzazioni pedocriminali.

Don Fortunato richiama a una “mobilitazione silente”, a una maggiore sensibilità attiva e operativa. I trafficanti delle schiavitù sessuali vengono troppo spesso tollerati e il crimine pedopornografico contro i minori è ben radicato e strutturato. Molto è stato fatto, ma il numero delle vittime resta alto. L’insoddisfazione di Don Fortunato, che rappresenta un faro per le famiglie che vivono il dramma dell’abuso, è rivolta a un sistema normativo internazionale non uniforme e che impedisce alla polizia di agire.

Il presidente di Meter riconosce gli sforzi compiuti dai pontefici Benedetto XVI e Papa Francesco, che si sono sforzati di fare la loro parte all’interno dell’istituzione ecclesiastica. Il 7 maggio Meter sarà in piazza San Pietro per il Regina Coeli del Papa che invierà un saluto a coloro che hanno aderito all’iniziativa. Istituzioni civili e religiose, associazioni e parrocchie, famiglie e giovani. Tutti uniti contro il reato più ignobile che l’uomo possa commettere. Tutti uniti in difesa dei bambini.

Commenti